EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Magazine - Economia

Club Med e la lezione del Covid

05/10/2020 - numero Edizione 1592

Ha modificato l’organizzazione interna adottando il cosiddetto modello “Capsule”, che prevede monitoraggio costante e report condiviso con la sede parigina per essere pronti ad immettere prodotto sul mercato al momento giusto, e ora Club Med si avvia ad inaugurare l’inverno con la programmazione dedicata alla montagna. Non smette però di immaginare scenari futuri e di scrutare il mondo della domanda. Al quesito su quali sono le tendenze in fatto di vacanza accelerate dalla fase Covid, Alessandra Marinacci, marketing & communication director Southern Europe & Emerging Markets della società, ha così commentato: “Ci sono dei trend che sono frutto della situazione contingente e che svaniranno, ad esempio nel caso del booking profile molto sotto data attualmente, prossimamente si tornerà alla vecchia prenotazione in anticipo. E’ comunque emerso nettamente l’interesse a vivere le vacanze come momento di riconnessione familiare, come momenti sociali. Si è riscoperto il valore dei rapporti umani”. Anche il mondo del lavoro ha contribuito al cambiamento, perché “si vive una trasformazione grazie alla flessibilità che è entrata in questo mondo, che ci ha fatto godere dei momenti con la famiglia”. Secondo Marinacci, quindi, la componente esperienziale e di condivisione “è qui per restare”. Altra tematica di attualità è poi quella che risponde alla domanda: chi sopravviverà e come cambierà la geopolitica del mondo, a livello di Paesi accoglienza e di linee aeree attive? “Il turismo local ha avuto un boost – ha dichiarato la manager – e viene da pensare che i Paesi esotici si faranno concorrenza quando torneranno sul mercato. Notiamo inoltre che le Maldive sono l’unica destinazione che mantiene un interesse alto. C’è infine la tematica del turismo responsabile nei confronti di territorio persone e lavoro, che il Covid ha ulteriormente accelerato”.

Il tema commerciale
Lato commerciale, Club Med ha dato “una rinfrescata ai termini e alle condizioni per garantire flessibilità in un’ottica di incertezza. Abbiamo introdotto la possibilità, fino a 8 giorni data partenza, di cambiare destinazione per il soggiorno in qualsiasi altra destinazione in un anno”. E’ stata poi inserita una assicurazione medica aggiuntiva valevole durante il soggiorno per garantire il massimo supporto. Con la distribuzione la speranza è “che si possa ritornare a lavorare come prima, confidando sul fatto che l’alto di gamma dovrebbe assicurare una maggiore stabilità. Il nostro team è in ascolto con strumenti digitali, gruppi Facebook, webinar, Crm e colazioni virtuali con le agenzie per aggiornamenti. A brevissimo organizzeremo anche un fam trip nei nostri resort, un modo per ritrovarsi a Cefalù”.
E se per il 2021 la società si attende un ritorno alla normalità, procedono intanto i piani di sviluppo nella penisola: “Il piano Venezia procede e sono iniziati i lavori di ampliamento di 100 camere a Pragelato per l’apertura il prossimo inverno. Vanno avanti anche i progetti di costruzione alle Seychelles”. 



Laura Dominici

TAGS

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us