EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Magazine - Zoom - Estate italiana

Notizie dagli operatori

29/06/2020 - numero Edizione 1589

Segnali positivi
in casa Th Resorts

Ci sono segnali positivi di ripresa in casa Th Resorts: a testimoniarlo è il direttore commerciale e marketing Stefano Maria Simei. “Speriamo che questo possa contribuire a salvare almeno una piccola parte della stagione estiva – racconta il manager -. Le prenotazioni sono in continuità con il passato, registriamo solo qualche difficoltà in più con la Sardegna, meta sempre molto desiderata, ma dove la diatriba sul passaporto sanitario e la difficoltà nei collegamenti ha allontanato tanti clienti”.
I risultati, dunque, sono “assolutamente soddisfacenti – assicura Simei -, andati ben oltre le previsioni della vigilia. Ci hanno confermato di essere sulla strada giusta: apriremo 20 villaggi, che saranno punti di riferimento per una vacanza sicura, rilassante, da realizzarsi nel pieno rispetto di comfort e divertimento da una parte e delle normative di sicurezza dall'altra”.
Il manager così descrive il trend delle vendite: “Dai primi di giugno i flussi sono molto aumentati, adesso registriamo un incremento costante delle prenotazioni vere e proprie a conferma di un grande interesse sul nostro marchio”.
Il recente passato non è stato facile: “Spero che presto potremo lasciarci alle spalle questo brutto periodo, archiviandolo come un lontano ricordo – commenta il direttore commerciale e marketing -. Le persone sono ancora spaventate, è nostro dovere cercare di trovare i modi per aiutarli a superare questa fase d'incertezza”. Quali mezzi dunque bisogna adottare? “Serve massima flessibilità. Abbiamo lanciato la campagna ‘Zero penali, zero pensieri’ e una campagna di incentivazione dedicata al trade del +3% che è stata attiva fino al 20 giugno”.                     

Napoleon: “Cambierà
approccio alla vacanza”

“Cambierà l'approccio alla vacanza dove le caratteristiche richieste gireranno attorno ad un concetto di sicurezza”. E’ questa l’opinione di Marco Rosselli, responsabile commerciale Napoleon Tour Operator.
“Noi su questo garantiamo il nostro impegno e la supervisione – prosegue il manager - per poter offrire al cliente la miglior soluzione compatibilmente con la sua richiesta e le nuove disposizioni”.
Quanto al trend delle prenotazioni, “a partire dall'inizio di giugno è tutto ripartito – spiega Rosselli -, inizialmente con molte richieste che non necessariamente si tramutavano in conferme, essendoci ancora molta incertezza e strascichi di un periodo che ha fermato tutti. Siamo sicuri, tuttavia, che piano piano ci si avvicinerà ad una normalità che non potrà essere quella del passato, ma almeno ci aiuterà a recuperare parzialmente quanto lasciato sul campo”.
In termini di iniziative commerciali fin dall'inizio della pandemia l’operatore ha “immediatamente offerto alle adv la possibilità di annullare e modificare le prenotazioni fino a 15 giorni dall'inizio del soggiorno. Si è trattata di un'operazione legata alle nuove prenotazioni – precisa il manager -, ma la stessa è stata sin da subito estesa a quelle esistenti. Questa promozione si è però interrotta il 15 giugno. Da quel momento si è ricominciato a lavorare con le nostre solite caratteristiche: flessibilità nel prodotto e soprattutto massima attenzione alla reale richiesta e necessità del cliente. Le nostre destinazioni sono ormai totalmente operative e la Corsica con la fine del mese di giugno sarà riaperta senza nessun tipo di limitazione”.   

Ota Viaggi: niente voucher, rimborso in contanti

“In questi primi giorni di giugno siamo ripartiti principalmente dando un prodotto ‘sicuro’ alle agenzie di viaggio, con chiarezza dal punto di vista delle nuove policy attuate dalle varie strutture e trasporti” dichiarano dall’ufficio marketing del tour operator. Ota Viaggi ha messo a disposizione offerte web per chi prenota con scadenza 1 luglio, ha portato avanti la campagna ‘Io prenoto’ per avere la massima tranquillità in caso di annullamento fino a 20 giorni prima dalla data partenza in solo soggiorno e pacchetto nave, non applicando voucher ma un  rimborso monetario. Qualcosa si sta muovendo nelle prenotazioni, ma la clientela è ancora dubbiosa su alcuni aspetti delle nuove normative di sicurezza non ancora ben definite per alcune regioni italiane. Questo ha portato, ad esempio, a preferire la Puglia alla Sardegna, dove le disposizioni sono state a lungo poco chiare.                                                                



a cura della redazione

TAGS

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us