EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Magazine - Economia

Msc Seashore, la sfida green di Msc

30/09/2019 - numero Edizione 1577
La coin ceremony presso i cantieri di Fincantieri a Monfalcone ha svelato la prima delle due navi della classe “Seaside Evo” 

Msc Crociere fa sempre più suo il concetto di sostenibilità e la nuova nave Seashore, la prima delle due navi della classe “Seaside Evo”, presentata in occasione della coin ceremony nei cantieri di Fincantieri a Monfalcone, lo dimostra. In servizio a partire da giugno 2021, la nuova Seashore di Msc Crociere, “sarà la nave più grande mai realizzata in Italia e la più tecnologicamente avanzata per quanto riguarda l’impatto ambientale”, ha dichiarato Pierfrancesco Vago, executive chairman della compagnia -. “Dotata dei sistemi più efficaci e all’avanguardia disponibili sul mercato, questa nave è la conferma del nostro impegno verso l’ambiente. Già abbiamo abolito su tutte le nostre navi la plastica mono-uso, e con Seashore facciamo un ulteriore passo avanti”. La nuova di casa Msc sarà infatti dotata di sistemi di ultima generazione per la riduzione dell’ossido di nitrogeno, per il trattamento delle acque reflue e la gestione dei rifiuti. Inoltre, avrà un sistema di elettrificazione da terra, che le permetterà di essere collegata alla rete elettrica locale del porto, consentendo così di ridurre ulteriormente le emissioni durante l’ormeggio. “Attualmente il 74% della nostra flotta è dotata dei più moderni ed efficienti sistemi di depurazione dei gas di scarico, ma entro i prossimi due anni il nostro obiettivo è arrivare al 100% - sottolinea Vago -. Un obiettivo che vogliamo raggiungere anche attraverso l’investimento di cinque miliardi di euro solo per la costruzione di navi alimentate a gas naturale liquefatto”.

La scheda tecnica della nave
Msc Seashore, che  salperà il 13 giugno 2021 dal porto di Genova per un itinerario di sette notti nel Mediterraneo, avrà 2.270 cabine, 294 in più rispetto alla Seaside, e accoglierà a bordo 5.877 passeggeri. Avrà in aggiunta 28 suite con terrazza, due suite con vasca idromassaggio privata e l’Msc Yacht Club, ancora più grande, proporrà due nuove categorie di cabine: 41 Grand Suite Deluxe e due Owner’s Suites con vasche idromassaggio. Nuovo design anche per le cabine, come le multiple dedicate alle famiglie che si possono collegare tra loro fino a ospitare da sei a dieci persone, inoltre saranno disponibili 75 cabine più grandi e spaziose per gli ospiti disabili.
Seashore è stata concepita per offrire più spazio, 10mila metri quadri di aggiuntivi, oltre ai 16 metri di lunghezza in più, rispetto alle navi gemelle. La nave presenta anche un nuovo design per l’area di poppa, una piscina coperta più grande e un nuovo parco acquatico interattivo. Avrà anche venti differenti bar tematici, un nuovo salone per gli spettacoli e l’intrattenimento disposto a poppa su due ponti e un casinò più grande.
Ma Msc ha in cantiere anche nuovi investimenti, 13 miliardi di euro per costruire 17 nuove navi per quattro nuove classi entro il 2027, con l’obiettivo di raggiungere i 5,5 milioni di passeggeri.
In arrivo, anche il nuovo segmento lusso previsto per il 2023, quattro navi di lusso con 500 cabine e mille passeggeri, per un investimento totale di due miliardi di euro. “E a novembre di quest’anno – afferma Leonardo Massa, country manager Italia della compagnia - verrà presentata la nostra nuova esclusiva  isola privata alle Bahamas, l’Ocean Cay Msc Marine Reserve. Un’ex isola di stoccaggio industriale trasformata in un vero e proprio paradiso naturale, con 2.300 alberi piantati e otto diverse spiagge. Inoltre, i nostri ospiti avranno a disposizione una Spa, un’area wedding, un villaggio in stile bahamese e intrattenimento ed eventi”. 
 



Silvia Pigozzo

TAGS

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte