EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Magazine - Primo Piano

Low cost e bagaglio a mano, le regole per fare cassa

16/09/2019 - numero Edizione 1576

Flexi, priority, plus. Opzioni di upgrade a pagamento per poter portare a bordo un collo in più

È stato tra i temi che hanno animato il settore i mesi prima dell’estate, tra comunicati stampa e rettifiche, con il coinvolgimento persino dell’Antitrust a minacciare sanzioni. Quello delle policy bagagli delle low cost resta tra gli argomenti più attuali e in costante aggiornamento.
Una questione che si snoda tra dimensioni e definizioni, particolarmente a cuore ai vettori che vedono, grazie alla vendita di servizi ancillari come colli e kg, anche la possibilità di incrementare i propri margini.
Come già fece JetBlue, che ritoccò al rialzo i costi sul primo bagaglio in stiva, indicandolo, a detta della compagnia, come contributo a migliorare l’intrattenimento gratuito a bordo chiesto dagli stessi passeggeri.

La politica di Ryanair
La politica di Ryanair dichiara un doppio vantaggio cliente-compagnia. Non imbarcando più i bagagli al gate, prevede un solo collo a bordo di 40 cm x 20 cm x 25 cm per chi viaggia senza priority, garantendo così procedure di imbarco più rapide e una maggiore puntualità, assicurandosi così un probabile abbattimento delle spese di permanenza nel piazzale di sosta. Chi viaggia con priority, invece, ha diritto a due bagagli a mano, di cui uno di massimo 10 kg per 55cm x 40cm x 20cm.
Se la priorità è esaurita, è possibile acquistare l’opzione spendendo tra 6 e 12 euro, mentre un ulteriore bagaglio check-in di 10 kg costa 20 euro.

La mossa Volotea
Volotea consente due valigie a bordo gratuite per un totale di 10 kg: una valigia in cabina da 55x40x20 cm, e una piccola borsa di 35 x 20 x 20 cm. Con la garanzia del bagaglio a bordo per più di 60 passeggeri. Da quello successivo, l’imbarco è gratuito.
In caso di superamento di dimensioni e peso, il bagaglio viene posto in stiva per 60 euro a collo. Se prenotato sul sito, ha invece un costo a partire da 12 euro a tratta.

La WizzPriority
Tutti i passeggeri Wizz Air hanno diritto a un bagaglio a mano gratuito di non oltre 40x30x20 cm. Chi ha acquistato Wizz Priority può invece portare a bordo un trolley aggiuntivo di dimensioni massime di 55x40x23 cm. Ovviamente, se non si acquista la priorità e il bagaglio a mano supera tali dimensioni, verrà addebitato un supplemento in aeroporto. In stiva, concesso un peso massimo di 10 kg, oltre alle opzioni già disponibili di 20 e 32 kg.

Le opzioni easyJet
easyJet prevede un solo collo a mano per persona a bordo, senza limiti di peso. Nelle cappelliere sono ammessi non più di 70 bagagli e i rimanenti, anche se rispettano le dimensioni massime di 56x45x25 cm, vengono alloggiati in stiva.
Anche per il vettore britannico ci sono diverse opzioni per portare con sé più bagagli: con esayJet Plus o tariffa Flexi o Extra Legroom o Up front sono previsti fino a due bagagli in cabina (45x36x20 e 56x45x25).
Al costo di circa 5 euro si può acquistare in aeroporto l’opzione Hands Free: imbarco prioritario in stiva e consegna tra i primi all’arrivo. Per la valigia da stiva fino a 15 kg il costo online va da 11,69 euro a 38,99 euro. Per colli fino a 23 kg online la spesa va da 18.19 euro a 44.19 euro, mentre in aeroporto da 47 a 60 euro.

Le tariffe Eurowings
Eurowings prevede con la tariffa Basic un bagaglio a ma-no in cabina non garantito di massimo 40x30x10 cm e una borsa di massimo 8 kg e di dimensioni massime di 55x40x23 cm.
Alla prenotazione online si può aggiungere al costo di 15 euro un bagaglio fino a 23 kg. La Smart consente un solo collo a mano delle stesse dimensioni e peso della Basic. Le Best e Bizclass danno diritto al trasporto gratuito di due bagagli a mano.
Vueling consente una borsetta di 35x20x20 cm e un bagaglio di 55x40x20 cm e di massimo 10 kg. In caso di eccedenze, il bagaglio andrà in stiva a costi aggiuntivi.          



Silvia Pigozzo

TAGS

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte