EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Magazine - Focus

Grecia, ospitalità no limits

16/09/2019 - numero Edizione 1576

Dal panel di MARTEDIturismo organizzato in collaborazione con l’Ente Ellenico per il Turismo emerge una destinazione che si propone in modo vario e senza limiti stagionali 

Dall’outdoor all’attività sportiva, dal wedding all’enogastronomia, dagli eventi al turismo naturalistico, dal cycling ai senior. È stata una tavola rotonda ricca di spunti e di interventi di rilievo quella organizzata da MARTEDIturismo by Guida Viaggi in collaborazione con l’Ente Ellenico per il Turismo per fare luce su quanto la destinazione possa offrire al di là del classicissimo balneare.
“La Grecia - ha spiegato Kiryaki Boulasidou, la direttrice dell’Ente - si presta a essere venduta tutto l’anno e ben oltre i luoghi famosi. I numeri confortano le scelte operate e hanno visto nel 2018 oltre 33 milioni di arrivi, il 9,7% in più dell’anno precedente, che hanno portato 16,8 miliardi di euro nelle casse. Gli italiani sono aumentati del 15,7%, superando quota un milione e 667mila e dimostrando una disponibilità alla spesa superiore di 24,6 punti percentuali rispetto agli altri turisti. Ci sono ancora dei passi da compiere ma la mentalità per attrarre le nicchie in Grecia c’è e si sta sviluppando”.
Tra bellezze paesaggistiche e squisita ospitalità, il turismo naturalistico rientra tra le possibilità più concrete anche in un’ottica di destagionalizzazione. “Partiamo dall’educazione ambientale, come da tradizione del Wwf attraverso i campi estivi dedicati ai più giovani, per generare un’offerta che ponga il territorio al centro”, ha spiegato Gianluca Mancini, direttore Wwf Travel. “Siamo una realtà giovane che si occupa di ecoturismo e di turismo di osservazione naturalistica sempre con guide specializzate per piccoli gruppi, così da favorire l'interazione con la biodiversità locale. Spesso obiettivi dei nostri viaggi sono gli animali più iconici in condizioni di fragilità, essi stessi simboli dei territori, e le nostre proposte hanno sempre anche una valenza etnografica. In Grecia abbiamo un villaggio a Corinto, strategico per il passaggio dei cetacei”.
Solo vacanze outdoor nel palinsesto di Diego Antonio Honenauer. Il titolare di Viaggisport.net, piattaforma online del turismo attivo, ha aggiunto nel corso dell’incontro che “la fascia di età tra i trenta e i cinquant’anni cerca innanzitutto esperienza e personalizzazione. Niente di quello che compare a catalogo viene infine poi effettivamente offerto al viaggiatore, che si rivolge agli esperti, che a loro volta hanno contatti locali, per ottenere soggiorni tailor made con attività sportive dal kite alla crociera, dal freeclimbing all’apnea”.
“Crediamo fermamente nella destagionalizzazione, tanto che nella nostra programmazione annuale il mese di agosto non è presente, e nell’importanza di offrire prodotti diversificati. Sono la valenza delle destinazioni e i target di clienti gli obiettivi sui quali bisogna lavorare. La Grecia ha moltissime destinazioni da lanciare sul mercato, anche molto adatte al target degli over 60, con maggiori disponibilità di spesa e di tempo”, ha precisato Cristina Palumbo, titolare Sconfinando Viaggi, parte di Geo Travel Network. Altra nicchia da coltivare sono i matrimoni e gli eventi, ma “è utile disporre di pacchetti già strutturati che contemplino anche le destinazioni meno conosciute e altrettanto belle”, ha detto la wedding & event planner Laura Pavanati. “La Grecia è molto di moda anche in termini di tendenza di stile e auspico una maggiore interazione con i tour operator su un ampio ventaglio di offerte, così da guidare i promessi sposi verso esperienze uniche. Occorre sensibilizzare le dmc e lavorare in grande concerto, così da guadagnare tempo e realizzare il preventivo wedding in tempi brevi”.E non c’è viaggio ben riuscito che non contempli l’aspetto enogastronomico, uno degli atout greci. “Il cibo è l'anima del territorio, da declinare attraverso festival, visite a luoghi di produzione, mercati, ristoranti e bar storici. L'enogastronomia è in forte crescita e determinante quando si sceglie una destinazione”, ha affermato Roberta Garibaldi, docente universitaria. “Rileviamo però talora un gap di domanda inevasa basato sul deficit informativo, lacuna importante da colmare. Come esempio virtuoso guardiamo all’Egeo meridionale, Regione europea della gastronomia 2019 sulla quale abbiamo sviluppato il progetto ‘Taste the Seasons’ mettendo in contatto gli stakeholder e coinvolgendo 117 realtà. La Grecia è consa-pevole di questa tendenza di lifestyle e sta investendo bene”, ha concluso l’esperta.           



Paola Olivari

TAGS

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us