EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Magazine - Economia

Il successo dell'Africa turistica

10/06/2019 - numero Edizione 1572

Indaba, svoltasi a Durban dal 2 al 4 maggio scorsi, ha chiuso l'edizione 2019 con il consueto successo di pubblico, sia di addetti ai lavori che di presenze di delegati e stampa estera. I timori che l'anticipo di Indaba19 sulle date inizialmente previste e successivamente spostate per le elezioni presidenziali si riflettessero sui numeri dell’evento, si sono rilevati ingiustificati.
Il giorno di chiusura ha preso parte con un appassionato intervento sul turismo in Sudafrica, a tre giorni dalle elezioni, il presidente della Repubblica Sudafricana, Cyril Ramaphosa, successivamente riconfermato nella carica di presidente nella tornata elettorale dell'8 maggio.
Il presidente ha sottolineato l'importanza del turismo per tutto il continente africano, in Sudafrica in particolare, definendolo indispensabile per la crescita economica del Paese.
Al centro congressi Inkosi Albert Luthuli International Convention Center di Durban, Indaba19 ha ospitato oltre 6.500 delegati, numeri in linea con quelli del 2018, tra espositori, buyer, addetti ai lavori, stampa internazionale. L'atmosfera che si è vissuta in fiera è stata molto vivace, scandita da appuntamenti e eventi istituzionali. Gli stand particolarmente colorati rappresentavano tutti gli stati africani, la migliore hôtellerie del Paese, compagnie aeree, società di bus con tutto il contorno necessario ad attrarre non solo gli addetti ai lavori, ma anche semplici visitatori. Tutto all'insegna di una perfetta organizzazione, rafforzata da balli e musiche tribali.
Fuori dalla struttura fieristica, oltre ai consueti luoghi di ristoro, è stato allestito un mercatino di artigianato tipico dove acquistare tessuti, monili di ogni fattezza, pelletteria, scarpe, saponi, oli profumati. Impossibile non farsi attrarre e non fare acquisti. Anche perché il nostro cambio era particolarmente favorevole. Un euro equivale a 16 rand e tanto per spiegarci meglio un filetto al ristorante costa 180 rand, poco più di 10 euro, un gigantesco hamburger 140 rand e i monili di perline di ogni fattezza intorno ai 100 rand.
Il giro in mongolfiera nella regione di Drakensberg, durato quasi un'ora e il successivo breakfast è costato l'equivalente di 150 euro a persona a fronte di costi molto più elevati per questo tipo di attività ludica.
Certamente i soggiorni nei campi hanno prezzi più alti a seconda del livello dei lodge, così come i safari fotografici nei parchi. Ma per le spese ordinarie, il Sudafrica è più accessibile di quanto si possa credere.
Lo scorso anno in Sudafrica si è festeggiato il centenario della nascita di Nelson Mandela e sono stati numerosi gli eventi che lo hanno ricordato. Un mito inossidabile quello di Mandela, sulle tracce del quale sono stati realizzati diversi itinerari. Noi abbiamo avuto l'opportunità di visitare, durante il tragitto che da Durban ci riportava a Johannesburg, il Mandela Capture Site, museo dell'apartheid creato nel luogo dove Mandela fu arrestato.
Affascinante e suggestiva la scultura creata da un artista italiano, Marco Cianfanelli. In lontananza, l'immagine è quella di pali di ferro piantati in circolo, che, improvvisamente, regalano la visione del volto di Mandela.

I numeri
Il Paese ha ospitato nel 2018 10.472.105 turisti internazionali contro i 10.285.197 del 2017, con un incremento pari a +1,8%. L'Italia ha registrato una delle migliori performance in Europa passando da 61.126 a 63.870 arrivi, con un aumento del 4,5 %. Dicembre 2018 è stato il mese che ha fatto registrare la crescita più importante, pari all'11%. Uno dei fattori che hanno contribuito alla crescita del turismo italiano è stato il volo diretto di Alitalia da Roma a Johannesburg. A Indaba19 erano presenti dodici tour operator italiani. Le previsioni parlano di un’ulteriore crescita per l'anno in corso. Dovrebbero aumentare gli arrivi dai mercati emergenti, come alcuni europei e asiatici. Per il ministro del Turismo, Derek Hanekom, il Sudafrica è un Paese dalle mille sfaccettature e potenzialità che non può che aumentare gli arrivi negli anni futuri. Per l’Unwto, United Nations World Travel Organisation, l'Africa dovrebbe ospitare nell'anno in corso oltre 62 milioni di turisti internazionali con una crescita dell'8,6%.                        



Annarosa Toso

TAGS

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte