EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Magazine - Paesi al microscopio - Oceano Indiano

Il pricing nel mirino del mercato

04/02/2019 - numero Edizione 1562

Maldive tra i desiderata degli italiani, Mauritius riparte

Le Maldive si confermano il “desiderata del mercato italiano, ci sono state delle settimane con flessioni abbastanza significative in termini di vendite, i prezzi si erano alzati e non erano secondo noi in linea con le richieste del mercato. La domanda e l’offerta non si era-no incontrate. Adesso la situazione è più sotto controllo”, afferma Sabrina Nadaletti, direttore turismo di Gattinoni MdV, che fotografa lo stato dell’arte dell’area Oceano Indiano. E’ stato messo in atto un ri-pricing (non su tutte le date, ma su una parte della programmazione), frutto di “ricontrattazioni con le strutture in loco, con prezzi più accessibili”. Nel caso della linea si parla di un mercato diverso, dove le tariffe aeree sono una “componente importante, così come i trasferimenti e il soggiorno, che dipende dalle isole. Per esempio i maldiviani negli ultimi anni hanno alzato la media del prezzo dove hanno fatto degli investimenti”. In linea con la volontà dell’industria turistica locale “di alzare il livello delle strutture, portando avanti una riqualificazione”.
Si notano dei picchi di vendita per esempio in alcune settimane particolari come quella di Carnevale, o di Pasqua, “per lo scorso Capodanno abbiamo avuto delle richieste di mercato importanti. Le vendite sono andate bene, ma non così bene come negli anni passati”, commenta Nadaletti.

Le mete
Parlando di Mauritius, la manager constata che “le vendite sono ripartite, sono tornate le richieste. La meta ha sempre un trend altalenante, da spingere. L’abbiamo proposta tanto e un minimo di calo fisiologico ci sta”. Può aver influito anche l’assenza di rotazioni charter. La destinazione “ha avuto poi un problema di prezzi piuttosto disallineati dalle richieste”. Resta una meta che costa, con un pricing che si è riallineato e una “qualità del servizio interessante, al punto tale che i 200 o 300 euro in più il turista è disposto a spenderli”. Per le Seychelles non è la stagione migliore, “per le vendite i numeri importanti sono da marzo in poi, ma tra le richieste tornano tanto i viaggi di nozze”. Tra le mete brilla il Madagascar, sebbene non sia in stagione.
La manager è in grado di affermare che “il mercato italiano nel 2019 farà un forte riferimento a questa meta. I tour operator hanno implementato le programmazioni. Ci sono state delle new entry di piccole strutture, con contratti abbastanza importanti con il mercato italiano”.
Il Madagascar non coprirà tutto l’andamento delle Maldive, “anche in bassa stagione riusciamo a venderle (fine maggio-giugno), ma il Madagascar aiuta molto grazie ad una stagionalità perfetta, è il punto di riferimento nella scelta delle vacanze degli italiani”.

Monitoraggio
crociere

Nuovi trend? Un prodotto che sta riscuotendo consensi sono le crociere. 
Il network lo sta monitorando, “bisognerà vedere l’impatto che avrà l’arrivo delle grandi navi alle Maldive. Una proposta che – sottolinea la manager – ha avuto riscontri positivi. Fa un giro particolare, in quanto dall’India si arriva in navigazione alle Maldive. Le adv lo hanno recepito ed è un prodotto venduto”.            


 



Stefania Vicini

TAGS

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte