EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Magazine - Zoom - Medio raggio - Mediterraneo - Italia mare

Notizie dagli operatori

16/07/2018 - numero Edizione 1553

Msc torna in Turchia e Israele

Il Mediterraneo riprende vigore con il ritorno delle crociere in Turchia e in Israele, dall’anno prossimo.
Delle 16 navi della flotta Msc, nove saranno posizionate proprio nel mare nostrum, cinque sul versante orientale e 4 in quello occidentale.
I porti di Izmir e Haifa sono ritenuti sicuri secondo le analisi della compagnia e se la situazione si mantiene tale potrebbero esserci altre novità. “In Israele, effettueremo il pernottamento ad Haifa che permetterà l’escursione a Gerusalemme”, sottolinea il direttore vendite Luca Valentini. In particolare, sarà Lirica a compiere l’itinerario di 12 notti da Venezia fino ad arrivare ad Haifa, in Israele, Izmir e Antalya, in Turchia.
Intanto, venduta già tutta la stagione estiva in corso, la compagnia guidata dal country manager Leonardo Massa spinge sulle prenotazioni dell’inverno 2018/19, quando Meraviglia dal Nord Europa ritornerà nel Mediterraneo. La nave battezzata un anno fa rappresenta di per sé una destinazione: con gli show del Cirque du Soleil creati apposta per la compagnia di crociere.
Gli artisti si esibiscono nel Carousel Lounge, un teatro dotato di una tecnologia all’avanguardia e di attrezzature speciali che consentono ai performer di coinvolgere il pubblico.             

Nicolaus, al top Kos e Rodi

“Molto buono l’andamento delle vendite per il Mediterraneo classico” in Nicolaus tour operator.
Si stanno distinguendo le due principali isole greche del Dodecanneso (Kos e Rodi), con ottime performances della minore delle due, ovvero Kos, l'isola di Ippocrate.
“L’abbiamo lanciata nel 2018 con un prodotto della linea Club Prime, il resort Royal Bay è diventato da subito  il più richiesto in Grecia, grazie alla sua posizione direttamente sul mare e lo chef Italiano”, spiega Gaetano Stea, direttore commerciale.
La struttura ha meno di 50 camere e conferma la richiesta di hotel esclusivi.
Nell'Isola di Rodi, “un eccezionale successo stanno riscontrando le due new entry dell'estate - afferma Stea -: il Club Blu Beach Resort di Faliraki, direttamente sulla grande spiaggia che separa Kallithea da Faliraki e prodotto di livello sicuramente superiore sia per qualità dei servizi generali, sia grazie alla sua formula all inclusive; ed il Club Dessole Lyppia Golf di Afandou, a pochi chilometri dal precedente e con un eccezionale rapporto qualità prezzo”.
Secondo Nicolaus tour operator è proprio questa componente che continua a far risaltare la Grecia nel mercato turistico italiano ed internazionale, ovvero la sua economicità.
Alle isole Baleari, si mette in evidenza il Club Roc Cala N Blanes di Ciutadela.     

Israele cresce

Il turismo in Israele aumenta del 22% nei primi cinque mesi dell’anno, considerando l’incoming complessivo. Maggio 2018 è il 19esimo mese consecutivo di record di arrivi. Tra i fattori di successo, l’apertura di nuove rotte aeree e le attività di marketing, tra le quali la partenza del Giro d’Italia lo scorso 4 maggio a Gerusalemme. Avital Kotzer Adari, direttrice dell’Ente nazionale del turismo, sottolinea la forte collaborazione con i t.o. di casa nostra, con i quali sono stati organizzati traning per gli adv  su tutto il territorio nazionale. L'Italia si posiziona al quarto posto tra i mercati europei per numeri di arrivi e all'ottavo a livello globale. C’è un nuovo volo settimanale da Genova, operato da Israir ogni sabato.        

La Sicilia che non ti aspetti

I Viaggi di Atlantide ha prolungato l’offerta “Prenota Prima”, che quest’anno non ha dato risultati incoraggianti come negli anni passati. “Il target al quale ci siamo rivolti con la campagna i ‘Grandi risparmi’ sono coppie e famiglie, che hanno prenotato in forte ritardo”, spiega Sam Moukrim, responsabile programmazione e vendite del tour operator. “Abbiamo avuto interessanti risultati, invece, sul segmento tailor made”.
Va bene la Sicilia che, come detto nell’apertura dello Speciale Mediterraneo, accoglie un resort nuovo nella programmazione, situato in un contesto paesaggistico d’indubbio valore. Il resort “Puntamajata” si trova a 50 metri dalla spiaggia della Baia di Capo Rossello e si estende fino a raggiungere la rinomata “Scala dei Turchi”, una scogliera bianca celebre per la vista sul Mediterraneo.
La falesia, di colore bianco puro e dalle forme sinuose, è a picco sul mare lungo la costa di Realmonte (Agrigento) ed è diventata nel tempo un'attrazione turistica, sia per la singolarità della formazione rocciosa, sia a seguito della popolarità acquisita dai romanzi con protagonista il commissario Montalbano, dello scrittore empedoclino Andrea Camilleri.            

Giordania, sale il fatturato turismo     

Nei primi cinque mesi dell’anno, la Giordania ha visto le entrate turistiche progredire di quasi il 10%, raggiungendo i due miliardi di dollari.
Una bella notizia per il bellissimo Paese, che non avendo risorse naturali ripone nel turismo un’opportunità di sviluppo primaria e con le primavere arabe ha incassato un duro colpo.
L'aumento degli introiti è dovuto al numero di visitatori che sono saliti del 6,1%.
L’ente del turismo  attribuisce il successo “a una campagna promozionale molto aggressiva, localmente e a livello internazionale”. Il governo ha anche sostenuto i voli low cost verso il Paese.

Italiani, 

aumento a tre cifre

Sul mercato italiano, intanto, la crescita è a tre cifre. Il Belpaese ha registrato la miglior performance mondiale sia a gennaio, con una crescita del +102,3%, sia a febbraio, con un +99,8% rispetto ai già positivi due mesi dell'anno precedente.
Molto bene anche la Russia, la Spagna, la Germania e l'India, seppur con percentuali inferiori rispetto a quelle italiane. “Il dato positivo è frutto dell’impegno da parte dei tour operator e delle agenzie di viaggio - spiega l’ente di promozione - che hanno intercettato il rinnovato interesse degli italiani verso le bellezze del regno Hashemita, ma anche delle continue richieste di informazioni da parte dei consumatori finali, i quali vedono nella Giordania un paese sicuro e facile da visitare in autonomia”, concludono dall’ente di promozione.             



Paola Baldacci

TAGS

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte