EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Magazine - Primo piano

Estate, lo scacchiere delle top seller

02/07/2018 - numero Edizione 1552
Mare Italia in primis, poi Nord Africa, con Egitto in particolare, crociere in buona salute,
ma anche tanto Oriente tailor made

Mare Italia in testa, seguito da Nord Africa, con Egitto in particolare, crociere in buona salute, ma anche tanto Oriente con tailor made: sono queste le destinazioni top seller per l’estate. Testimonia Manola Agroppi, responsabile prodotto di Geo. “In questo momento le richieste sono prevalentemente sul mare Italia, per il quale notiamo una crescente e rinnovata richiesta per la Calabria, per il Sud della Sardegna e per l’isola d'Elba per evidenti target di clientela diversi. Per il Mediterraneo resta la Grecia la più richiesta”.
Il network rileva anche  “un interesse crescente per Corsica e Malta e per il Mar Rosso, la cui domanda è sempre più forte. Anche le crociere godono di ottima salute,  merito delle nuove mete e delle nuove navi che quest'anno vengono proposte. Sul lungo raggio gli Stati Uniti restano la meta più venduta, ma continua a crescere l'interesse per il Giappone e per l'Oriente in genere”.
Mare Italia gettonato anche in casa Alpitour: “Sta rispondendo oltre le nostre più ottimistiche aspettative alle tante novità di prodotto e commerciali lanciate per l’estate 2018 – afferma Andrea Moscardini, direttore commerciale delle Divisioni Alpitour e Francorosso del Gruppo Alpitour -. Se poi aggiungiamo il Voi Tanka Resort i risultati diventano ancor più significativi”. Per quanto riguarda il medio raggio, “c’è il ritorno prepotente dell’Egitto, sia come Mar Rosso che come costa mediterranea, e del Marocco – prosegue il manager -. Per quanto concerne il lungo raggio, Maldive e Zanzibar confermano crescite molto importanti e finalmente anche il Kenya sta tornando una destinazione molto richiesta dal mercato. Guardando al ‘tailor made’ è l’Oriente a farla da padrone con trend di crescita molto marcati su Giappone, Cina, Indonesia e Thailandia”.  Stagione positiva con Mare Italia che spopola anche per Welcome Travel: “Le vendite sull'estate registrano sulla nostra rete volumi notevoli, trainati da un advanced booking, che ha sicuramente dato una certa solidità ai numeri e una certa serenità nell'affrontare l'alta stagione – fa sapere Laura Antonioli, responsabile coordinamento commerciale -. Uno scenario quindi molto positivo laddove il Mare Italia, con la Sardegna su tutto, resta la meta più ambita dell'estate 2018. Grecia e Spagna rimangono due pilastri insostituibili, seppur con un trend che, al momento, sta registrando un lieve rallentamento, evidentemente condizionato dalla grande ripresa dell'Egitto, non solo Mar Rosso, ma anche costa Mediterranea con Marsa Matrouh”.
E’ Welcome a segnalare quest’anno come quello delle crociere: “ Le vendite sull’estate da parte delle agenzie, anche in questo caso caratterizzate da un advanced booking importante, sono state premiate dalla scelta di Costa di proporre la ‘Crociera All Inclusive’ completata da PasseparTour, il pacchetto escursioni a un prezzo competitivo, prenotabile insieme alla crociera, per una vacanza davvero senza pensieri e  senza costi aggiuntivi. La crociera All Inclusive, oltre ad essersi rivelata molto stimolante per il cliente, ha di fatto aumentato il valore medio della pratica e la relativa remunerazione per l’agenzia. Regine dell'estate sono sempre le destinazioni del Mediterraneo e il Nord Europa”. Molto positive, commenta inoltre la rete,” le performance sul segmento tailor made che registra l'interesse di sempre su Nord America e un apprezzamento significativamente crescente sull'Oriente. In aumento la curiosità anche per le mete alternative e per i viaggi più esperienziali, tra l'altro su target e fasce di età molto allargati”. Il Nord Africa è, invece, top seller in casa Veratour: “La forte ripresa del Nord Africa sta segnando l’estate 2018, con crescite che vanno dal 130% del Mar Rosso , fino al 300% della Tunisia – annuncia il direttore commerciale Massimo Broccoli -. La cosa più significativa è che questa progressione di vendite sta portando a raggiungere rapidamente volumi complessivi molto significativi”.
Non è l’unica meta a mietere successo: “Si segnala inoltre la grande perfomance della Grecia, che già aveva fatto registrare dati record nel 2017 e che nel 2018 sta viaggiando a un ritmo di crescita ulteriore del 25%”.
Leggermente differente il quadro in casa Gattinoni: “Per l’area Mediterraneo sicuramente la Grecia su tutti è la prima destinazione dell’estate – sostiene Sergio Testi, direttore generale Gattinoni Mondo di Vacanze -, a seguire l’Italia e la Spagna. Sul lungo raggio invece è l’Oceano Indiano trainato dalle Maldive la destinazione più richiesta”. Testi fa un’analisi molto dettagliata: “Le destinazioni dell’area Mediterraneo pur essendo in termini di valori assoluti le più importanti, non sono sempre quelle che generano la crescita.  Questo fenomeno è legato principalmente alla Spagna, che soffre l’importante aumento prezzi registrato negli ultimi anni. La Grecia registra un andamento positivo, ma non su tutte le destinazioni.  Soffrono in alcuni periodi le isole maggiori, ma il totale della destinazione Grecia registra comunque un dato in crescita. L’ Italia è partita molto bene  anche se nelle ultime settimane, con la chiusura degli early booking, la domanda è scesa leggermente”. È evidente che l’area Mediterraneo è e resterà sempre il punto di forza dell’estate “ma un ritorno di mete mass market come l’Egitto riducono le performance degli anni precedenti – osserva il manager -. A tutto questo dobbiamo aggiungere una continua e costante crescita del prodotto crociere su tutte le aree ed anche sui programmi del Mediterraneo”.
E come la vede, invece, un t.o. specializzato come Kompas?  “In Croazia, le mete più richieste sono essenzialmente due: l’Istria, ed in particolare le città di Parenzo e Rovigno, per le vacanze in famiglia o in coppia e Novalja sull’Isola di Pag per una vacanza giovane all’insegna di feste in spiaggia e festival musicali”, risponde la managing director Valentina Piacentini.

Le mete in flessione
Non manca quest’estate qualche meta in sofferenza: per Geo Travel Network si tratta di “Baleari in leggera flessione nonostante l'incremento generale delle vendite, a causa del pricing sempre più elevato. I Caraibi per stagionalità non sono la meta ideale, ma è Cuba a soffrire un po' più delle altre destinazioni caraibiche”, rileva Agroppi.
Sulla stessa linea Moscardini. “Le difficoltà maggiori le registriamo in area caraibica e principalmente a Cuba e in Messico”. Simile l’opinione di Welcome: “Registriamo una leggera sofferenza nell’area caraibica in generale, su Cuba più in particolare – illustra Antonioli - a cui risponde però una forte ripresa dell'Africa con Zanzibar ma soprattutto Kenya e con un Madagascar che si riconferma con numeri molto solidi e tra le mete più ambite dell'estate. Anche le Maldive sono ormai una presenza costante anche nella stagione estiva”. Isla Grande in calo anche in casa Veratour: “L’unica destinazione che sta realmente soffrendo rispetto al 2017 è Cuba, che dopo anni di perfomance molto positive sta avendo un fenomeno ‘di rimbalzo’ e sta viaggiando in territorio negativo”, assicura Broccoli.
La Spagna, come evidenziato in precedenza da Testi di Gattinoni, e i Caraibi so-no le aree che soffrono maggiormente. Per Kompas, ci dice Piacentini, “per quanto riguarda la nostra tipologia di clientela, fatichiamo un po’ di più con la costa dalmata. Nonostante sia meravigliosa, è più difficilmente raggiungibile dalla clientela del Nord/ Centro Italia e legata a traghetti e voli non sempre così economici”.          .
 



Nicoletta Somma

TAGS

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte