EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Magazine - Dalle aziende

Malta forma le agenzie

15/04/2013 - numero Edizione 1402
Buon riscontro per il tool online dedicato al trade. \r\nMolte le soddisfazioni dal web anche sul fronte social
Attenzione alla formazione del trade da parte di Malta Tourism Authority. Da luglio dello scorso anno l’ente ha messo a disposizione degli agenti di viaggi un tool dedicato, disponibile su www.destinazione-malta.it. “La necessità di lanciarlo - spiega Simon Kamsky, direttore marketing & promotions Mta per il Sud Europa - ci si è palesata quando ci siamo resi conto che molti agenti non conoscevano la vasta gamma di prodotti offerta dalla destinazione. Abbiamo quindi creato uno strumento per aiutarli a capire e conseguentemente a valorizzare con i loro clienti il patrimonio naturalistico, storico e culturale dell’arcipelago e la risposta è stata molto positiva”.
Il video tutorial su youtube ha registrato oltre 1000 visualizzazioni e centinaia di agenti hanno intrapreso un percorso di formazione. “L’area download sarà presto aggiornata nella sezione voli con gli orari estivi delle compagnie aeree che servono l’arcipelago e, nell’elenco hotel, con la hotel directory 2013”. A breve, poi, sarà online un sito dedicato al mondo dei gruppi, “dove gli agenti potranno trovare spunti e proposte di intinerari per questo importante segmento del loro business, oltre a canali di comunicazione preferenziali e dedicati”.
Per l’ente del Turismo web è anche social. Malta Tourism Authority è presente su tutti i principali social network: Facebook, Twitter (@AndareaMalta), Google+ e Youtube, dove è presente una vasta gallery di video dedicati all’arcipelago. “Nello specifico – illustra Kamsky -, rivolgiamo un’attenzione particolare a Facebook, dove la nostra pagina ufficiale, che raccoglie oltre 100.000 fan, è diventata una vera e propria community molto varia che si compone principalmente di persone tra i 18 i 45 anni”.
La pagina è il punto di incontro tra persone che sono state a Malta e vogliono tornarvi e turisti che hanno programmato il viaggio: “ci si può scambiare consigli e opinioni e commentare con coinvolgimento i contenuti esclusivi che ogni giorno vengono proposti”. Ai fan vengono riservate iniziative promozionali e contest dedicati, con premi “che sono sempre molto apprezzati dai nostri utenti, quali viaggi premio e buoni sconto per volare con la nostra compagnia di bandiera”. Una “menzione speciale” merita http://ilblogdimalta.com/, blog dove grande risalto viene anche dato ai contenuti prodotti dagli utenti.
Nel 2013 il budget a disposizione dell’ente per la promozione nel nostro Paese sarà sostanzialmente in linea con quello del 2012, “e come lo scorso anno saremo presenti su tutti e cinque i mezzi principali per valorizzare al meglio l’arcipelago maltese e le sue unicità: stampa periodica, Internet, outdoor, quotidiani e radio, con un’enfasi particolare che verrà posta sull’online”.

Più turisti
Nel 2012 l’arcipelago è stato visitato da 1.443.973 di turisti (+2% rispetto al 2011). Per la maggior parte si tratta di turisti provenienti dall’Unione europea, ma è molto interessante il trend costante di crescita mostrato negli ultimi cinque anni dagli arrivi provenienti dai Paesi non appartenenti a quest’area: nel solo 2012, i turisti non Ue sono cresciuti del 19%. Positivi anche i numeri riferiti all’Italia, che ha fatto registrare un totale di 201mila 790 visitatori, per un incremento dell’1% rispetto all’anno precedente.
“Il trend positivo dello scorso anno prosegue nel 2013: a gennaio è stato registrato un incremento negli arrivi totali del 6% e dal mercato italiano, che rimane sempre il secondo per il numero di turisti dopo la Gran Bretagna, è stato dato un importante contributo, grazie ad una crescita del 5% rispetto allo stesso periodo dell’anno passato – ha dichiarato il manager -. Ci aspettiamo che questo momento positivo continui anche nei prossimi mesi, con la conferma delle prospettive di crescita già delineatesi in questo inizio anno”. E questo, ribadisce Kamsky, “non per le difficoltà riscontrate da altre destinazioni che possono essere considerate nostre dirette concorrenti, ma per la bontà e la varietà dell’offerta turistica del nostro arcipelago”.

Emanuela Comelli

TAGS

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us