EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > RUBRICHE - Attualità

Il Principe Forte dei Marmi punta tutto sul ristorante stellato

Negli ultimi anni, la proprietà ha puntato tutto sul Lux Lucis. Il locale ha subito un'enorme ristrutturazione, passando dal piano terra, all’attico dell'hotel con terrazza vista mare

Riapre il 15 marzo il Lux Lucis, patria della cucina stellata Michelin dello chef Valentino Cassanelli, all'interno del Principe Forte dei Marmi, uno degli hotel più noti della costa toscana che torna dopo la pausa invernale.

Negli ultimi anni, la proprietà ha puntato tutto sul Lux Lucis. Il ristorante ha subito un'enorme ristrutturazione, passando dal piano terra, all’attico dell'hotel. Lo spostamento ha offerto agli ospiti, non solo una vista ininterrotta a 360 gradi sulle montagne e sul mare, ma anche la piattaforma perfetta per godersi l'eccezionale arte scultorea dell'artista coreano Park Eun Sun. Inoltre, la cucina a vista, assicura un posto in prima fila al palcoscenico che è il teatro degli chef durante il servizio e quest'anno, maggiore enfasi sarà posta sul servizio di carrello, migliorando ulteriormente l'esperienza culinaria.
 

Il nuovo menù omaggia il territorio

Alla riapertura, Lux Lucis proporrà un nuovo menu degustazione "On the Road Via Vandelli", accompagnando gli ospiti in un'odissea gastronomica partendo da Modena, città natale dello chef Valentino in Emilia-Romagna, attraversando le alpi apuane e la costa Toscano fino a Forte dei Marmi. Le origini della moderna Via Vandelli risalgono al XVIII secolo e fu la prima strada in Europa ad essere fornita di locande, taverne e posti di sosta. In onore a ciò, Valentino ha creato un menu di 13 portate per celebrare questo passaggio unico, incentrato sul meglio dei prodotti regionali di Modena, e poi su e giù per il valico, per finire nel rigoglioso entroterra di Forte Dei Marmi e fuori sul Mar Tirreno.

L'annuale periodo di chiusura invernale, ha permesso a Valentino e alla sua brigata di cucina, il tempo per viaggiare, ricercare, sviluppare e perfezionare i piatti, lavorando insieme per creare un menù che preannunci e celebri l'inizio della primavera. Inoltre, il team di sommelier guidato da Maître Sommelier, Sokol Ndreko ha lavorato in tandem con Valentino, sviluppando ulteriormente gli abbinamenti di bevande, non solo con il vino ma anche con combinazioni di cocktail, introducendo un Nocino invecchiato per oltre otto anni e la bevanda alcolica più antica, l’idromele.

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte