EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > RUBRICHE - microscopio

Un viaggio sensoriale alla scoperta di Les2Alpes

Relax e confort, esperienze "gourmandes" e tanto altro per chi vuole trascorrere un long weekend estivo al fresco

Un viaggio sensoriale quello che si può fare a Les2Alpes nel pieno dell’estate. Mettete da parte il luogo comune del comprensorio votato allo sci. Vi stupirete a scoprire un mondo di attività adatto a tutte le fasce di clientela, dai più sportivi ai più pigri. Il long weekend che l’ente del Turismo locale - in collaborazione con Atout France - ha programmato nei giorni scorsi per un gruppo di giornaliste donne va proprio in quest’ultima direzione, e ha voluto privilegiare l’aspetto del relax all’insegna del confort, della cura di sé e delle esperienze "gourmandes".

Ad accogliere il gruppo al suo arrivo, Héléna Hospital, responsabile ufficio stampa dell’Ufficio del Turismo di Les 2 Alpes, che lo ha introdotto alla scoperta del 4 stelle Chalet Mounier, perla dell’accoglienza locale, con le sue camere una diversa dall’altra. Originariamente un rifugio, è dal 1879 che la famiglia Mounier mette a disposizione la propria esperienza alberghiera al servizio degli ospiti. Così da chalet-rifugio è diventato un indirizzo per gli amanti del food &wine, grazie alla presenza di un ristorante ad 1 stella Michelin, Le P’tit Polyte, curato dallo chef australiano Matthew Hegarty. Dal fois gras poelé alla trota dell’Isère alle alghe fino al salmerino alpino sono diverse le specialità da gustare per una serata conviviale e in un clima nemmeno troppo snob.

La giornata di vacanza si può trascorrere con una visita irrinunciabile - spostandosi in teleferica e metro della neve - ai 3400 metri del ghiacciaio per rimirare il panorama dal Belvedere des Ecrins (una passerella sospesa in aria che offre una vista vertiginosa di fronte al Massiccio degli Ecrins), ma chi scia può spingersi fino ai 3600 metri. In questo spazio bianco tra ghiaccio e neve si verrà proiettati dall’estate (ai 1600 metri della stazione) nel bel mezzo dell’inverno con duemila metri di dislivello. Niente paura, a mezzogiorno altre attività attendono i turisti. Per gli amanti delle vacanze attive, parapendio, mountain bike, calcio, pallavolo riempiono i pomeriggi. Ma prima una bella pausa in terrazza per gustare un buon pranzo preceduto da un aperitivo speciale.

Per chi cerca soltanto un po’ di relax e wellness, piscina e Spa sono a disposizione di diversi hotel (al top la Spa Chalet Mounier con prodotti Cinq Mondes) e un’oretta di trattamenti estetici ridà quella carica e quella energia indispensabili per affrontare un po' di shopping pomeridiano lungo la via principale del paese.

Per una cena dove gustare piatti caratteristici del luogo, rimarrete favorevolmente stupiti dalla "cuisine" del Chamois Lodge (hotel, bistrot, restaurant) di recente apertura.  E per qualche souvenir da riportare a casa, non si può non passare per una degustazione a La Fromagerie o a Le Chat Gourmand per qualche specialità dolciaria artigianale, come la torta ai mirtilli. Per chi predilige un bijou ricercato e accessori di moda made in France è consigliabile una visita alla Casadambre.

Prima di ripartire, ancora un viaggetto in teleferica per raggiungere Venosc, luogo di tradizioni e commercio per una visita al caratteristico borgo degli artigiani. Vi troverete immersi in un’atmosfera d’altri tempi, tra case in pietra, mulini e laboratori artigianali.

Se invece siete dei patiti di Les2Alpes e avete già visto tutto, da ricordare che le novità dell’estate 2018 annoverano uno skate park nuovo di zecca, un lancio con la boa su un airbag, un volo con parapendio all’alba ecolazione tra le vette, piuttosto che una gita con la bici elettrica al tramonto. l.d.

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte