EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Rimborsi: è scontro tra i t.o. inglesi e Abta

17/09/2020 11:24
On the Beach e Loveholidays hanno deciso di lasciare l'associazione che porta avanti una politica troppo rigida in materia. I due operatori chiedono approcci diversi alla situazione contingente

Uno dei temi caldi di settore è la restituzione del denaro che i clienti hanno pagato per un viaggio. Soprattutto quando è previsto che i soldi vengano restituiti per viaggi in destinazioni verso le quali i governi affermano che non è consigliabile volare, anche se la compagnia aerea mantiene il volo.

Fonti di stampa estere mettono in evidenza il caso di On the Beach, tour operator britannico online e membro Abta, che prevede un programma di rimborso molto rigoroso.
Dal canto suo, On the Beach ha rimborsato il denaro per viaggi che non sono stati effettuati perché le compagnie aeree non hanno potuto volare, ma si è rifiutato di farlo nel caso in cui il volo fosse operativo, sebbene i governi, in questo caso inglese, sconsigliassero farlo. Per questo motivo il t.o. ha deciso di lasciare Abta, di cui è membro dal 2004, a fronte delle circostanze attuali che “richiedono approcci diversi”, ha motivato l'operatore.

A quanto riporta la fonte estera, non è l’unico t.o. ad aver preso questa decisione, infatti, anche Loveholidays è uscito da Abta.

Quest’ultima si è limitata a commentare le due decisioni, affermando che ritiene fondamentale mantenere la serietà e non cambiare la politica di rimborso.
Dal canto suo Loveholidays sostiene che “il settore turistico debba avere una soluzione operativa per questi casi. La rapidità dei rimborsi è più importante della loro applicazione in circostanze come questa”.
 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us