EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Ncl pensa a ripartenze scaglionate

12/08/2020 14:15
La compagnia sta dedicando energie alla pianificazione e allo sviluppo di scenari sulla ripresa; nuove rotte in arrivo

Ncl ha di recente annunciato la sospensione di tutti i viaggi fino al 31 ottobre 2020 e alla fine di ogni mese fornisce un aggiornamento sullo stato della sospensione dei viaggi. Kevin Bubolz, managing director Europe della compagnia di navigazione, racconta a questa agenzia di stampa come sta affrontando la fase di mercato in attesa della ripresa.

“E’difficile stabilire una data precisa per la ripartenza, data la natura fluida della  situazione a livello mondiale – premette il manager -. In quanto compagnia che mette le persone al primo posto, la sicurezza e il benessere dei nostri ospiti e dell'equipaggio è e sarà sempre la nostra priorità numero uno”.

Tra le misure in corso di adozione, a giugno è stata annunciata la prima fase del programma avanzato di salute e sicurezza "Sail Safe", che prevede: protocolli estensivi di screening sanitari, compreso il monitoraggio sanitario in ogni punto di imbarco e prima dell'ingresso nei ristoranti o della partecipazione ad attività negli spazi comuni; nuovi sistemi di filtraggio dell'aria di livello ospedaliero su tutta la flotta; maggiori misure igienico-sanitarie su ogni nave; estensione dei protocolli di salute e sicurezza a bordo anche ai porti di scalo; pratiche di distanziamento sociale responsabile grazie a capienza ridotta in tutte le aree pubbliche e di imbarco e sbarco scaglionati; risorse mediche potenziate, incluso un maggior numero di professionisti medici a bordo e strutture mediche completamente attrezzate con le più recenti forniture e kit di test.

“Il mese scorso – ha sottolineato Bubolz - abbiamo anche annunciato l’"Healthy Sail Panel", composto da esperti che stanno collaborando allo sviluppo di raccomandazioni su come migliorare ulteriormente i nostri protocolli. Il Panel lavora da più di un mese e offrirà le sue indicazioni iniziali nelle prossime settimane e mesi. I risultati saranno "open source" e, pertanto, potranno essere adottati liberamente da qualsiasi azienda o settore che possa trarre vantaggio dalle conoscenze scientifiche e mediche del gruppo”.

In questo momento la compagnia sta dedicando le proprie energie alla pianificazione e allo sviluppo di scenari su quando e come le cose ripartiranno. “Stiamo discutendo un approccio di ripartenza scaglionato – ha anticipato il manager - ma a causa della fluidità della situazione non possiamo confermare nulla al momento”.

Nella fase di riavvio, “ripartiremo con nuove rotte. Di recente abbiamo annunciato nuovi itinerari per il 2021-2023 con molte crociere emozionanti – ha dichiarato Bubolz - tra cui i nostri Extraordinary Journeys, itinerari più lunghi, unici e ad alta intensità di scali, e anche oltre 20 nuove destinazioni in tutto il mondo. Siamo molto ottimisti e convinti che i nostri nuovi itinerari offrano esperienze di vacanza senza precedenti agli ospiti futuri e già esistenti”.

In una situazione difficile come quella in corso, la filosofia commerciale di Ncl “Partners First” è più importante che mai. “Il nostro senior business development manager, Francesco Paradisi, è sempre pronto a supportare e aiutare i nostri partner italiani – ha detto -. Abbiamo diverse iniziative in corso come le nostre newsletter settimanali per aggiornare i partner sulla situazione attuale. I nostri webinar riprenderanno a settembre, dopo il periodo estivo, e, se sarà possibile e in linea con le normative Covid-19, parteciperemo a fiere e potremmo anche ospitare un piccolo roadshow”.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us