EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Fiavet Sardegna: "Situazione al limite della sussistenza"

04/08/2020 09:12
Il presidente Gian Mario Pileri spiega che si sta vivendo di turismo di prossimità e chi non si occupava di incoming è in grave difficoltà - di Nicoletta Somma

Una situazione complessa. E' la prima definizione che Gian Mario Pileri, presidente Fiavet Sardegna, utilizza per descrivere l'andamento attuale delle vendite. "Stiamo vivendo di turismo di prossimità - spiega il manager - e chi non si occupava di incoming è in grave difficoltà. Non ci sono grandi possibilità, se non le capitali europee". Secondo Pileri si registrano "piccolissime richieste di informazioni sulla ripartenza, sulle crociere e sul lungo raggio. Siamo molto preoccupati - prosegue il presidente della regionale - e in più nel nostro caso c'è il fardello del volo e della nave, della necessità di coincidenze e di conseguenza si hanno costi maggiori".

Ma come sta cambiando il lavoro e il ruolo delle agenzie? "In questo momento - commenta Pileri - la maggior parte è in cassa integrazione, che per altro è quasi finita e si stanno recuperando le ferie in attesa che parta la seconda tranche, per cui abbiamo molte posizioni sguarnite". Di conseguenza "stiamo utilizzando sempre più Internet, Facebook e Instagram per offrire weekend in Sardegna e inventandoci proposte. C'è da dire, tuttavia, che se un fine settimana costa tra i 180 e i 250 euro, noi guadagnamo il 10%, cioè 25 euro. La situazione è al limite della sussistenza". Dunque si spera che "tutto termini al più presto perché non si può andare avanti così. Chi non faceva incoming ha iniziato a occuparsene, ma non si tratta di una cosa semplice. Le nostre aziende sono sotto dell'80%".

Sul fronte delle iniziative per le adv, Fiavet Sardegna sta predisponendo per novembre corsi specifici con Travelport, "dato che la maggioranza delle adv associate utilizza questo gds". Grazie all'Ente Bilaterale la regionale sta organizzando corsi di lingua e su come si risponde al telefono per concretizzare una vendita. In base all'accordo "si può scegliere quale lingua studiare, il livello e quando frequentare. Al termine si viene remunerati con una cifra che rappresenta più di tre quarti del corso stesso", conclude il manager.

Nicoletta Somma


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us