EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

United, a rischio 36.000 posti di lavoro

10/07/2020 14:42
I licenziamenti potrebbero iniziare dopo il 30 settembre

Nubi all’orizzonte in casa United: il vettore ha fatto sapere che sarebbero a rischio 36.000 posti di lavoro. Di questi, 26.000 sarebbero ruoli di prima linea come assistenti di volo customer service e agenti di gate. I licenziamenti potrebbero iniziare dopo il 30 settembre, quando si esaurirà l'aiuto federale per la protezione del personale. Secondo i termini di tale aiuto, i posti di lavoro sono protetti fino ad allora.

Il vettore ha iniziato ad avvertire i suoi dipendenti da diverse settimane che i tagli di lavoro saranno inevitabili da ottobre. "Dopo mesi di aggressiva riduzione dei costi e proattiva raccolta di capitali, abbiamo aggiornato i dipendenti su un argomento che abbiamo sempre temuto e sull'azione che è sempre stata l'ultima risorsa", ha affermato la compagnia aerea.

La cifra esatta sarà fissata entro agosto e la compagnia spera che sia inferiore a 36.000 dal momento che sta incoraggiando le uscite volontarie.

"La realtà è che United semplicemente non può continuare al suo attuale livello di retribuzioni oltre il 1 ° ottobre in un ambiente in cui la domanda di viaggi è così depressa". "I licenziamenti rappresentano l'ultima risorsa, dopo mesi di riduzione dei costi e raccolta di capitali a livello aziendale", ha aggiunto.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us