EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Tahiti, cancellation policy comune

02/07/2020 17:27
La destinazione riapre i confini il 15 luglio con nuove politiche di cancellazione per permettere ai visitatori di prenotare con tranquillità, mantenendo tariffe fisse fino a marzo 2022

Le Isole di Tahiti offrono ai viaggiatori una politica unificata per le modifiche e le cancellazioni dovute al Covid-19: l'accordo è stato firmato da Air Tahiti Nui e Air Tahiti, dalla maggior parte degli hotel e da numerosi professionisti del turismo.

Le specifiche dell'accordo si applicano alle cancellazioni e alle richieste di modifica per eventuali nuove prenotazioni effettuate tra l'1 maggio e il 30 settembre 2020 per viaggi in Polinesia Francese tra il 15 luglio 2020 e il 30 giugno 2021.

La cancellazione o la modifica non potrà essere effettuata in caso di un blocco nel Paese di residenza del turista, incapacità di recarsi in Polinesia Francese a causa della chiusura delle frontiere nelle fermate di transito, un blocco in Polinesia Francese. Altre restrizioni sono previste nel caso di impossibilità di recarsi in Polinesia Francese per un viaggiatore il cui test Covid-19 prima della partenza o durante il soggiorno stesso sia risultato positivo.

Per i viaggi prepagati, il rimborso verrà effettuato al più tardi entro 12 mesi dalla data iniziale della prenotazione. Per avvantaggiare ulteriormente i viaggiatori, tutti gli oepraori della destinazione si impegnano a non aumentare i prezzi fino al 31 marzo 2022.

"Sappiamo che in questo periodo i nostri viaggiatori vivono una grande incertezza al momento di prenotare il loro viaggio. Desideriamo offrire loro tranquillità quando si sceglie di viaggiare verso le nostre isole", afferma Jean-Marc Mocellin, Ceo di Tahiti Tourisme.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us