EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Al lancio Finestre sull'Italia: un portale dedicato alle adv

01/07/2020 11:30
Una piattaforma di contatto b2c by Bizzeffe srl, che ingloba l'offerta incoming dei punti vendita - di Laura Dominici

Il rilancio che parte dall’Italia. Mai come in questo periodo gli operatori del turismo cercano di cavalcare l’onda del “prodotto interno” per posizionarsi sul mercato. Un’operazione che non riguarda soltanto i tour operator ma le stesse agenzie. Un progetto non semplice quello di vendere l’Italia agli italiani partendo dal network agenziale. Anche in passato non sono mancati gli approcci, qualcuno abbastanza riuscito, qualcuno meno. Certo è che la fase attuale si presta particolarmente all’idea. Per questo Bizzeffe ha affidato a Mauro Cavallini, consulente e con una lunga esperienza nel settore prima  in Cit, poi come proprietario delle adv Veronelli , nel 2005 ha partecipato alla fondazione di BravoNet poi fusasi con Hp e trasformata in Geo prima di passare in Alpi, fino all’attuale attività di consulenza.

“E’ vero che i turisti italiani che vanno in agenzia – ammette il manager - raramente chiedono l’Italia se non per vacanze in villaggi o per il mare Italia. Ora si tratta di scoprire un’Italia minore, diversa da quella dei tour classici. Qualche anno fa – aggiunge - un collega del Lazio che aveva lavorato con il nostro gruppo in Hp aveva fondato Bizzeffe (60 adv incoming), poi l’operazione si era arrestata, ma adesso a seguito del Covid e con la forte attenzione alla destinazione, il progetto torna di forte attualità”.

Come mai è così difficile creare un progetto incoming di successo? “I motivi di insuccesso sono tanti – replica Cavallini - l’idea sembra intelligente, ma non funziona tanto e questo avviene per ragioni tecniche e tecnologiche, ma anche di mentalità delle imprese italiane. Noi ora stiamo provando a fare un ercorso inverso, a livello di aggregazione”.

Come funziona il piano? “Abbiamo aperto un portale free “Finestre sull’Italia” – annuncia - e stiamo contattando le agenzie incoming che conosciamo. In questa fase è possibile inserire i prodotti in modalità gratuita per fare massa critica e mettere in evidenza cosa si è in grado di fare. Dopo la raccolta del prodotto, ci dedichiamo all’omogeneità della presentazione e della tipologia di offerta. Queste piccole realtà fanno fatica a convertire in modo ideale la propria offerta”.

Si tratta di una piattaforma di contatto b2c che per ora non prevede la vendita online, il progetto poi prevede di caricare Amazon Chime, “un tool che consente, senza uscire dal portale, di dialogare con la persona contattata o chiedere un appuntamento virtuale”. La volontà è quella di spingere culturalmente gli italiani a scoprire l’Italia minore con una serie di agenti ricettivisti.

Per i passi successivi, Cavallini premette: “Dobbiamo prima analizzare il prodotto e vedere cosa si può mettere online e vendere online. Il sito è live da qualche giorno e ci avvaliamo di una squadra di tecnici informatici interni, con il partner tecnologico Roberto Marseglia, ingegnere informatico. Ad oggi abbiamo immesso prodotti di una cinquantina di adv, mentre un’altra trentina di agenzie si sono iscritti e devono inserire il proprio prodotto, ma stanno ancora rinegoziando i prezzi”.

“Se il progetto decolla – conclude Cavallini – l’idea è quella di richiedere una piccola fee mensile. Per ora ci concentriamo sullo scouting di prodotto, propedeutico alla vendita online. In una fase ancora successiva, con la vendita online, potremmo essere remunerati con qualche punto di provvigione per l’intermediazione”.

Laura Dominici


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us