EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Australia, oltre l’immaginazione

05/06/2020 16:01
Il Paese ospita infinite attrazioni naturali: i suoi straordinari laghi rosa, la bioluminescenza del plancton e l’Aurora australis sono da vedere con i propri occhi - di Paola Olivari


“L'Australia è la patria di alcuni dei paesaggi più singolari al mondo e di incredibili incanti naturali. La spettacolare unicità della nostra peculiare fauna selvatica e gli abbaglianti laghi rosa sono alcune delle meraviglie per sognare la prossima vacanza". Non ha dubbi Phillipa Harrison, managing director di Tourism Australia, che aggiunge: “Oggi è il momento di mantenere alto il desiderio del viaggio e sognare la prossima fuga australiana”.

Tra canguri e koala, oceano e outback, surreale e straordinario, come non lasciarsi sedurre dalla bioluminescenza del plancton a Jervis Bay. Situata tre ore a sud di Sydney, è rinomata per le sue spiagge di sabbia bianca, ancora più meravigliose di notte. Grazie a una reazione chimica naturale, il plancton diventa luminescente ed emana un bagliore blu. Questo insolito fenomeno naturale può verificarsi in qualsiasi momento dell'anno, ma è comune quando l'acqua è più calda.

Dall'entroterra del South Australia alla costa del Western Australia, poche cose sono formidabili come i laghi rosa. Situato sulla Middle Island, a Esperance, Lake Hillier è noto per la sua sconcertante tonalità che ricorda la gomma da masticare. È uno spettacolo di indescrivibile bellezza: il lago rosa confina con le acque blu scure dell'Oceano Indiano, con una striscia verde della lussureggiante foresta che funge da barriera. Famosa per i colori vividi, la Hutt Lagoon vira dal rosso al rosa fino al viola e al lilla. Situata sulla Coral Coast, è visibile a metà mattina o al tramonto. I rosa pallidi, gli arancioni e i gialli del Lake Eyre, a sei ore di auto da Adelaide, prendono il sopravvento nei vasti paesaggi dell'entroterra del South Australia mentre contrasti di rosa, blu e verde creano il suggestivo quadro del Lake MacDonnell (nella foto).

Descritte da sir David Attenborough come “la più insolita meraviglia naturale dell'Australia”, le Horizontal Falls, nell'arcipelago Buccaneer (Western Australia), sono due cascate orizzontali frutto dell’incontro di due grandi movimenti di marea. Qui la direzione del flusso si inverte garantendo che l'acqua scorra in due modi diversi creando un effetto unico.

Neppure il calare della notte finirà di stupire i viaggiatori.

Come la sua controparte nell'emisfero Nord, Aurora borealis, l’Aurora australis illumina il cielo notturno con sfumature di verde, blu, viola e rosso. Le Southern Lights possono essere viste tutto l'anno, anche se più comunemente da maggio ad agosto e durante l'equinozio di primavera, a settembre. Per ammirarle meglio ci si deve recare nello Stato più meridionale dell'Australia, la Tasmania.

E che dire, infine, delle Min Min Lights, luci descritte dai testimoni come colorate sfere fluttuanti e in rapido movimento che brillano nel cielo notturno e seguono le persone destando un misto di curiosità e mistero. Si discute se le Min Min Lights esistano o se si tratti semplicemente di un racconto popolare aborigeno tramandato per generazioni. Per scoprire la verità non resta che dirigersi verso il Northern Territory, un luogo immerso nella cultura aborigena, tra aspre scarpate di arenaria e tranquille pozze d'acqua.

Paola Olivari


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us