EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Compagnie aeree: quali tornano in Italia

28/05/2020 17:50
Klm, Air France, Iberia, Volotea e Lufthansa ritornano con i loro collegamenti nei cieli italiani da giugno, garantendo tutte le normative e i presidi igienici previsti per viaggi in sicurezza

Alcune tra le principali compagnie internazionali riprenderanno i loro collegamenti con l’Italia dal prossimo mese di giugno: Klm, Air France, Volotea, Iberia e Lufthansa ripartiranno con un nuovo operativo voli su alcune città italiane.

A partire dal 1° giugno il gruppo Air France-Klm riprenderà gradualmente i collegamenti con Roma, Milano, Venezia, Bologna, Firenze, Napoli e Bari. Entro la fine del mese saranno operativi 78 voli settimanali per l’Italia.

“Ritornare a volare nel Bel Paese è per noi motivo di grande orgoglio e conferma l’importanza del mercato italiano per il gruppo Air France-Klm. Nelle ultime settimane abbiamo messo in campo tutte le misure necessarie per volare in sicurezza e siamo ora pronti a ripartire, già dal mese di giugno e in vista dell’imminente stagione turistica, con più del 15% dei nostri voli da e per l’Italia” ha dichiarato Stefan Vanovermeir, direttore generale Air France-Klm East Mediterranean.

L’altro vettore che torna a operare sull’Italia è Volotea che, dopo aver rinforzato le sue misure igieniche e i suoi protocolli di sicurezza per proteggere la salute di tutti i suoi passeggeri e dei suoi dipendenti, il 18 giugno ricomincerà a volare in Italia, ad iniziare dalle basi di Venezia e Verona, in primo luogo sulle rotte domestiche, incrementando le frequenze per volare dal Veneto verso il network di destinazioni italiane. In entrambi gli scali il vettore inizia con un volo su Catania, per poi riattivare progressivamente le sue rotte verso il Sud Italia e le isole.

“Siamo pronti a volare di nuovo - ha dichiarato Carlos Muñoz, presidente e fondatore della compagnia -  e offriremo ai nostri passeggeri una migliore esperienza di viaggio, sicura e pulita. Quello che stiamo facendo va oltre ciò che viene descritto nelle normative, al fine di assicurare la nostra principale priorità: la sicurezza e la salute dei nostri dipendenti e dei nostri passeggeri. I passeggeri e soprattutto il nostro equipaggio, svolgono un ruolo chiave in questo processo e ci assicureremo che ricevano tutte le necessarie informazioni e i mezzi affinché i nostri siano sicuri”.
“Abbiamo dialogato costantemente con le istituzioni sanitarie e con gli aeroporti  per preparare in modo sicuro la ripresa delle nostre attività. Inoltre, ci siamo assicurati che, a bordo della nostra flotta, la qualità dell’aria sia paragonabile a quella degli ospedali”, ha aggiunto Muñoz.

L’altra compagnia che si prepara a tornare in Italia è Iberia, che riprenderà i servizi a corto e medio raggio a partire dal 1° luglio. Le compagnie aeree del gruppo Iberia forniranno inizialmente il 21% della capacità dei posti sulle rotte a corto e medio raggio, che saliranno al 35% con l'eliminazione delle restrizioni. L'operativo del vettore è previsto verso circa 40 destinazioni in Spagna e in Europa a luglio e 53 ad agosto, con flessibilità di cambiamento per tutti i clienti.

Tra le destinazioni italiane ci sarà Milano, mentre nella Spagna continentale, i servizi saranno ripresi ad Alicante, Almeria, Asturie, Barcellona, Bilbao, Granada, Jerez, La Coruña, Malaga, Pamplona, San Sebastian, Santander, Santiago, Siviglia, Valencia e Vigo. Il gruppo volerà anche a Tenerife Norte, Tenerife Sur, Gran Canaria, Lanzarote, Fuerteventura e La Palma nelle Isole Canarie, e Maiorca, Minorca e Ibiza nelle Baleari. Iberia riprenderà anche voli europei a luglio ad Atene, Bruxelles, Dubrovnik, Ginevra, Lisbona, Londra, Monaco, Oporto, Parigi, Roma, Stoccolma, Venezia e Zurigo, nonché a Dakar in Senegal in Africa.

Ad agosto Iberia aggiungerà, tra le destinazioni italiane, anche Bologna, oltre ai voli su Copenaghen, Dublino, Faro, Francoforte, Lione, Manchester, Marsiglia, Praga, Santorini e Tolosa, nonché Marraquesh in Marocco.  

Anche Lufthansa Group ha presentato il nuovo programma di voli per la seconda metà di giugno: solo per l’Italia sono previste oltre 170 frequenze settimanali verso 14 aeroporti tra Nord e Sud del paese. Dal 15 giugno, verranno intensificate le frequenze sulle mete già presenti in programma e ripristinati i collegamenti per Venezia, Bologna, Torino, Palermo, Firenze, Bari, Verona, Cagliari e Brindisi.

Queste destinazioni si aggiungono al programma già in essere per la prima metà di giugno annunciato in data 14 maggio. L'offerta di voli dall'Italia aumenterà così dalle attuali 21 a 173 partenze settimanali.

 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us