EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Beatrice Beltrami: "I clienti mettono al primo posto la loro salute"

07/04/2020 14:00
Da anni presta la sua consulenza alle agenzie soprattutto per viaggi in Australia e in Africa, di cui è profonda conoscitrice - di Annarosa Toso

Guida Viaggi ha interpellato, per la Rubrica “Una giornata da agenzia", come Beatrice Beltrami, consulente di viaggi, ha organizzato il suo lavoro. “Sono anni che lavoro da casa. Ho iniziato come agente dipendente e la scelta di lavorare in proprio  – ha argomentato Beltrami – per me e per il mio carattere è stata ideale, potendo fornire la mia consulenza e i miei servizi a chi li richiedeva”. E' quindi un'agente consulente soprattutto per le due destinazioni che conosce meglio, precisamente Australia e Africa.

Cosa prevede Beltrami sulla ripresa del turismo? “Io voglio essere ottimista e voglio pensare che da fine giugno cominceremo a ripartire, ma non in tutto il mondo. Qualcosa si muoverà sicuramente. Io sto facendo programmazione per l'autunno inoltrato, prima di questa data so già che perderei tempo. Ho un mio sito viaggiafricani.com che è praticamente la parte dell'Africa che vende una delle agenzia cui presto la mia consulenza. Ho approfondito la mia conoscenza dell'Africa frequentando le fiere, conoscendo i dmc locali, viaggiando nelle zone anche meno conosciute come per esempio il Malawi, dove ho portato agenti di viaggi lo scorso anno in un fam trip organizzato con il supporto dell'ente del Turismo locale”.

Beltrami, che vive in provincia di Padova a Carmignano di Brenta, ha ammesso che il problema covid-19 ha bloccato tanti progetti in corso. “Il problema è che non si sa quando finirà. Le agenzie di viaggio muovono un sacco di soldi, anche se nelle tasche degli agenti alla fine resta poco rispetto agli importi iniziali. Il cliente che aveva in programma viaggi da 6 o 7mila euro e che ha versato quasi tutti questi soldi non te li lascia per una eventuale futura vacanza. Li vuole nella sua tasca a fronte di un'incertezza sulla ripresa e dei voucher non ne vuole sentire parlare. Se però le agenzie restituissero i soldi a tutti, sarebbe la fine. E un altro grave problema è quello dei viaggi di nozze. Cancellati i matrimoni, cancellati i viaggi di nozze".

La consulente di viaggi lo ribadisce: "Io sono ottimista, ma ci vorranno almeno altre due-tre settimane per capire quando ne verremo fuori. Il problema è che non abbiamo chiuso per tempo le frontiere, cosa che invece hanno fatto gli altri. Il ritardo lo abbiamo pagato con la situazione attuale. Le persone oggi vogliono tutelare la propria salute e la considerano di gran lunga più importante del desiderio di viaggiare”.

Annarosa Toso

Per non perdere il flusso dei racconti clicca qui

 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us