EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Alitalia, Bankitalia nutre dubbi su piano industriale sostenibile

26/03/2020 12:40
Oggi voli speciali da Dublino, Il Cairo e Belgrado per il rientro di oltre 900 italiani

Bankitalia ritiene difficile il varo di un piano industriale sostenibile per il rilancio di Alitalia. Una considerazione che riassume i contenuti di un documento depositato alla Commissione bilancio del Senato che sta esaminando il decreto Cura Italia. Il parere di Bankitalia sulla possibilità di dare vita al nuovo corso di Alitalia, scrive Il Messaggero, è destinato a pesare sulle strategie che il Governo intende mettere in campo per evitare il fallimento della compagnia aerea.

Dopo avere osservato che la crisi globale del trasporto aereo, aggravata dal Covid-19, potrebbe aggravare ulteriormente quella del vettore italiano, da quasi tre anni in amministrazione straordinaria, Bankitalia sottolinea comunque che la nazionalizzazione di Alitalia "non rientra nel campo di applicazione del divieto di aiuti di Stato, anche in virtù del principio di neutralità rispetto al regime di proprietà sancito nel diritto europeo, che esige tuttavia per il futuro il rispetto delle medesime regole di concorrenza per le imprese pubbliche e private".

Gli aiuti di Stato in favore del settore del trasporto aereo in generale contenuti nel decreto sono "in linea con le iniziative adottate a livello europeo. La Commissione europea ha fatto riferimento a questo comparto come a uno dei possibili destinatari di aiuti in virtù della deroga per circostanze eccezionali".

Nel frattempo,  la compagnia prosegue, in coordinamento con l’Unità di Crisi della Farnesina, le operazioni di rientro di connazionali dall’estero, in particolare studenti e giovani lavoratori. Nella giornata di oggi effettuerà due voli speciali da Dublino, uno da Il Cairo e uno da Belgrado, tutti con destinazione Roma, che garantiranno a oltre 900 connazionali di rientrare in Italia. Sui collegamenti dall’Irlanda e dall’Egitto opereranno aerei Airbus 330, velivoli di grande capienza solitamente impiegati sulle rotte di lungo raggio. Inoltre, accogliendo la richiesta del ministero degli Esteri irlandese, Alitalia si è coordinata con le istituzioni coinvolte per consentire anche ai cittadini irlandesi rimasti bloccati in Italia di utilizzare per il rientro il secondo dei voli in partenza domani da Roma per Dublino. Per facilitare l’accesso anche a questi servizi aerei speciali, la compagnia ne consente la prenotazione sul sito alitalia.com.

Il vettore opererà domani anche un volo charter da Fiumicino a Basilea per riportare a casa alcuni crocieristi stranieri sbarcati al porto di Civitavecchia. La compagnia si mantiene in stretto contatto con l’Unità di Crisi della Farnesina per predisporre eventuali nuovi voli speciali per il rimpatrio dei connazionali dall’estero o di cittadini stranieri ancora nel nostro Paese.
 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us