EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Fit-Cisl su Air Italy: "Bene tavolo permanente, ma fare presto"

21/02/2020 09:56
Le dichiarazioni di Salvatore Pellecchia, segretario generale della Fit-Cisl, dopo l’incontro che si è tenuto ieri al ministero dei Trasporti

“La vicenda di Air Italy certifica una volta per tutte che il problema del trasporto aereo italiano non sono solo le aziende: abbiamo urgenza di trovare nuove regole al sistema ed è positivo che la ministra de Micheli stia andando in questa direzione”. Così Salvatore Pellecchia, segretario generale della Fit-Cisl, a valle dell’incontro che si è tenuto ieri al ministero dei Trasporti su Air Italy.

“È positivo - prosegue Pellecchia - che oggi (ieri per chi legge) abbiamo registrato unitamente all’impegno del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti anche quello del ministero dello Sviluppo e delle Regioni Lombardia e Sardegna. Allo stesso modo apprezziamo che il Governo garantisca i salari dei dipendenti di Air Italy con un apposito decreto sulla scia del d.l. Genova e intenda guadagnare tempo per trovare soluzioni durature. Ricordo che già a giugno 2019 abbiamo presentato al Governo la piattaforma unitaria “Rimettiamo in movimento il Paese”, con cui abbiamo affrontato tutti i problemi dei trasporti italiani, quindi anche del trasporto aereo, e avanzato soluzioni".

Pellecchia fa presente che "è il modello di trasporto aereo adottato dall’Italia che non funziona e a farne le spese sono le lavoratrici e i lavoratori italiani e le imprese che operano in Italia.
Oggi per la prima volta abbiamo partecipato all’apertura di un tavolo di crisi senza le solite liturgie. L’urgenza ora è tutelare le lavoratrici e i lavoratori di Air Italy, ma dobbiamo avviare un nuovo corso, usando un approccio sistemico e cominciando ad agire sulle cause invece che sugli effetti“.
 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us