EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

I millennial scoprono il valore dell’all inclusive

14/01/2020 10:02
Un trend che viene confermato da diversi operatori e dalle ricerche

I millennial sono sempre più attirati dall'all inclusive. E la tendenza viene confermata da diversi operatori.

Secondo Chris Fair, presidente e ceo di Resonance Consultancy, la domanda di vacanze all-inclusive rimane forte tra i viaggiatori dai 20 ai 36 anni. "L'ipotesi che i millennial non siano così interessati alla vacanza all inclusive non è affatto precisa - ha affermato Fair -. Sulla base del nostro più recente sondaggio tra viaggiatori millennial, circa quattro su 10 hanno riferito che il tipo di accomodation preferita è l’all inclusive".

"Future of Us Millennial Travel” 2018 di Resonance, basato su una ricerca del 2017 su quasi 1.600 viaggiatori millennial, indicava che il 41% di essi elencava i resort all-inclusive tra le sistemazioni preferite. Inoltre, il 45% degli intervistati ha identificato i pacchetti all-inclusive come un servizio alberghiero "desiderabile".

"C'è interesse anche tra i millennial più ricchi - ha affermato Fair -. In ottobre, abbiamo completato uno studio sui viaggiatori benestanti, e un'età tra i 18-34 anni con un reddito di oltre $180.000 [circa il 4% della generazione] e il 35% ha affermato che i resort all-inclusive erano uno dei loro preferiti tipi di accomodation".

Amy McHugh, co-fondatrice e direttrice delle vendite di Dream Makers Vacation Services, con sede a Lancaster, ha dichiarato di aver visto anche i clienti più giovani gravitare verso l'all-inclusive.

"Abbiamo clienti ventenni che si rivolgono a noi e hanno ambiziosi sogni di viaggio, ma non sempre hanno il budget per sostenerli - ha affermato McHugh -. Di solito vengono da noi, non necessariamente desiderando all-inclusive, ma una volta che guardiamo effettivamente ai resort adatti al loro budget, si rendono conto che gli all-inclusive sono ciò che stanno cercando". Secondo Fair, anche i millennial stanno cambiando man mano che maturano. "Pensiamo in genere ai millennial come single e spensierati - ha detto -. Ma quando si guardano i millennial che viaggiano, circa il 60% ora ha figli".

Resonance riferisce che quasi la metà dei viaggiatori millenial ha dichiarato di aver pianificato di fare vacanze in famiglia nei prossimi due anni.

"Non importa quanto siano esperti o avventurosi i viaggiatori millennial, le priorità cambiano quando hanno figli", ha affermato McHugh.

Geoff Millar, comproprietario di Gilbert, Ultimate All-Inclusive Travel e Ultimate Hawaii Vacations, con sede a Ariz, ha stimato che il 40% dei suoi clienti è millennial. "Man mano che i millennial invecchiano, iniziano a comprendere meglio il fascino dell’all inclusive", ha detto.

 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte