EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Alitalia e i tre punti d’azione del commissario

10/12/2019 09:00
Riduzione dei costi contrattuali, taglio del personale e ricerca del partner le priorità del piano di salvataggio

Saranno tre gli obiettivi del piano di salvataggio di Alitalia che porta la firma del commissario unico, Giuseppe Leogrande. Secondo quanto anticipato da Il Messaggero, prima bisognerà procedere a una evidente riduzione dei costi, che passerà inevitabilmente per la revisione dell’intera contrattualistica. Poi si proseguirà con la ricerca di un nuovo partner industriale e di un’alleanza estera in modo da evitare altri prestiti ponte. Nel piano di salvataggio di Alitalia pensato dal commissario unico anche 2.500 esuberi. Riduzione costi, taglio del personale e ricerca del partner: si possono sintetizzare così i tre nodi da sciogliere. Il primo è già quello con i sindacati, che confermano lo stop al lavoro nella giornata di venerdì 13 dicembre.

Non si esclude, hanno continuato diverse fonti di stampa, neanche un ipotetico passaggio da SkyTeam a Star Alliance, un modo per rendere più plausibile la fusione con Lufthansa. Sarebbero cinque i mesi di tempo per realizzare il piano ed evitare di chiedere altri prestiti ponte, visto che finora sono già costati 1,3 miliardi di euro e sono sotto la lente Ue.

In passato Leogrande è già stato in grado di far uscire dalla crisi la compagnia Blue Panorama e la speranza di chi lo ha selezionato è che riesca nel miracolo anche per ciò che riguarda Alitalia, magari favorendo anche prepensionamenti mirati e scivoli per favorire al massimo le uscite volontarie.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us