EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Iata: moderato rallentamento nella crescita della domanda pax

05/12/2019 15:50
"L'industria continua a fare un lavoro eccellente nel massimizzare l'efficienza degli asset, come dimostrato dal load factor record", ha dichiarato de Juniac

La Iata ha annunciato i dati sul traffico passeggeri per ottobre 2019, dimostrando che la domanda (misurata in Rpk) ha registrato un aumento del 3,4% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Questo ha rappresentato un modesto rallentamento rispetto alla crescita del 3,9% registrata a settembre, a causa delle minori prestazioni del traffico nei mercati nazionali. La capacità di ottobre (Ask) è aumentata del 2,2% e il load factor è salito di 0,9 punti percentuali all'82,0%, un record per ottobre.

“La crescita del traffico continua a essere depressa rispetto ai livelli storici di crescita di lungo termine, riflettendo la costante attenuazione dell'attività economica in alcuni mercati chiave e il calo della fiducia delle imprese. Tuttavia, il fatto che il traffico stia crescendo è positivo e l'industria continua a fare un lavoro eccellente nel massimizzare l'efficienza degli asset, come dimostrato dal load factor record", ha dichiarato Alexandre de Juniac, direttore generale e ceo della Iata.

La domanda internazionale pax a ottobre è cresciuta del 3,2% rispetto a ottobre 2018, invariata rispetto alla performance di settembre su base annua. Ad eccezione dell'America Latina, tutte le regioni hanno registrato aumenti, guidati dalle compagnie aeree del Medio Oriente per la prima volta da giugno 2018. La capacità è salita dell'1,6% e il load factor è aumentato di 1,3 punti percentuali all'81,0%.

Il traffico di ottobre delle compagnie aeree dell'Asia-Pacifico è aumentato del 3,8% rispetto allo stesso periodo di un anno fa, un po' al di sotto della crescita annuale del 4,0% registrata a settembre e ben al di sotto della crescita del 2018, in gran parte a causa della minore fiducia delle imprese in numerosi mercati chiave, all'impatto della guerra commerciale Usa-Cina e ai recenti disagi a Hong Kong. La capacità è aumentata del 2,7% e il load factor è salito di 0,9 punti percentuali al 79,6%.

I vettori europei hanno visto la domanda di ottobre salire del 2,1% su base annua, in calo rispetto al 3,2% di crescita a settembre. Su base destagionalizzata, il traffico mostra una moderata tendenza al rialzo nonostante l'attività economica generalmente debole in alcuni mercati chiave. La capacità è aumentata dell'1,3% e il load factor è salito di 0,7 punti percentuali all'85,7%, il più alto tra le regioni.

Le compagnie aeree del Medio Oriente hanno registrato un aumento del traffico del 5,9% in ottobre, un forte incrmento rispetto alla crescita dell'1,8% registrata a settembre e nel corso dell'anno. La capacità è aumentata dello 0,3% e il load factor è salito di 3,9 punti percentuali al 73,5%.

I vettori nordamericani hanno avuto la seconda domanda internazionale più alta in ottobre, con un aumento del traffico del 4,1% rispetto a ottobre di un anno fa e ampiamente in linea con un incremento annuale del 4,3% a settembre. La crescita è sostenuta dalla solida economia americana e da una robusta spesa. La capacità è aumentata del 2,0% e il load factor è cresciuto di 1,6 punti percentuali all'82,1%.

Le compagnie aeree dell'America Latina hanno registrato un calo della domanda dello 0,6% in ottobre rispetto allo stesso mese dell'anno scorso. Questa è stata la performance più debole in nove anni e rispetto a una crescita positiva dello 0,9% a settembre. Il deterioramento delle condizioni economiche e l'aumento dei disordini sociali e politici in alcune delle principali economie della regione hanno probabilmente contribuito ai risultati. La capacità è scesa del 2,3% e il load factor è salito di 1,4 punti percentuali all'81,4%.

Il traffico delle compagnie aeree africane è aumentato dell'1,8% ad ottobre, lo stesso di settembre. Il rallentamento economico in Sudafrica potrebbe aver pesato sulla recente moderazione della crescita della domanda. La capacità è aumentata del 3,6% e il load factor è sceso di 1,3 punti percentuali al 69,0%.

La domanda di viaggi nazionali è cresciuta del 3,6% a ottobre rispetto a ottobre 2018, in calo rispetto al 5,1% della crescita annuale registrata a settembre a causa delle performance inferiori negli Stati Uniti e in Cina, i maggiori mercati nazionali. La capacità è aumentata del 3,4% e il load factor è aumentato di 0,2 punti percentuali all'83,9%.

Il traffico domestico delle compagnie aeree cinesi è aumentato del 5,3% in ottobre, in calo dell'8,0% registrato a settembre e terzo mese consecutivo di rallentamento della crescita. Un modesto rallentamento della spesa dei consumatori combinato con situazioni più dure di un anno fa hanno contribuito al risultato.

Le compagnie aeree indiane hanno registrato un aumento del traffico interno del 3,6%, in aumento rispetto all'1,9% di settembre, supportato dall'avvio della stagione turistica. La crescita rimane ben al di sotto dei livelli del 2018, tuttavia, riflettendo il generale rallentamento economico e l'impatto del crollo di Jet Airways.

“L'industria aerea ha dovuto affrontare forti venti contrari nel 2019, ma continua a consentire la connettività globale che supporta il commercio mondiale e una maggiore comprensione tra popoli e culture, cose di cui possiamo sicuramente approfittare di più, soprattutto in questo periodo di guerre commerciali e tensioni geopolitiche", ha affermato de Juniac.
 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte