EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

La sfida: "Far diventare le montagne lombarde le prime montagne italiane"

15/11/2019 11:43
Si alza il sipario sulla stagione sciistica 2019-20 nei comprensori regionali che ospiteranno i Giochi Olimpici e Paralimpici Invernali 2026 e tutte le altre stazioni sciistiche lombarde

Circa 900 chilometri di piste, 310 impianti, 27 stazioni sciistiche, 2.700 maestri di sci in Lombardia che operano in oltre 67 scuole di sci divise nelle province di Sondrio, Brescia, Bergamo, Lecco, Como e Varese. Sono i numeri che caratterizzano la nuova stagione invernale delle 'Montagne di Lombardia'.

E' quanto è stato presentato dall'assessore regionale allo Sport e Giovani, Martina Cambiaghi che, alla presenza del governatore, Attilio Fontana e del sottosegretario ai Grandi Eventi Sportivi, Antonio Rossi, ha alzato ufficialmente il sipario sulla stagione sciistica 2019-20 nei comprensori regionali che ospiteranno i Giochi Olimpici e Paralimpici Invernali 2026 e tutte le altre stazioni sciistiche lombarde.

"Un calendario importante e completo - ha commentato il presidente Fontana - in grado di soddisfare ogni tipo di esigenza. E poi, l'apertura ufficiale della stagione sciistica invernale, inizia con i migliori auspici. Infatti, è già arrivata anche la prima neve su tutte le montagne lombarde e i 2.700 maestri di sci della nostra regione sono pronti ad accogliere anche chi non ha mai praticato questo sport. Tutto senza dimenticare che si tratta del primo inverno dopo la conquista delle Olimpiadi di Milano Cortina 2026".

"Ho ritenuto giusto riunire tutti i principali attori del mondo delle neve e della montagna - ha spiegato Martina Cambiaghi, assessore a Sport e Giovani di Regione Lombardia - perchè voglio condividere la responsabilità e l'onore di arrivare al 2026 lavorando insieme. Io voglio lanciare una sfida da vincere insieme: far diventare le montagne lombarde le prime montagne italiane, le migliori al mondo".

"Con uno stanziamento, solo per il 2019, di 9,4 milioni di euro con il bando 'Neve Programmata h48' finalizzato al potenziamento della capacità di innevamento artificiale, e il bando 'Innevamento 2019', per le spese di gestione degli impianti - ha concluso l'assessore Cambiaghi - dimostriamo concretamente quanta attenzione vi sia verso questo settore.  Va sottolineato, poi, che entro la fine di novembre sarà attiva anche la nuova app 'Sporty' che illustrerà' dettagliatamente tutto il panorama della montagna in Lombardia".

 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte