EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Fiavet Lazio: Mazzi auspica più unità tra le regionali

13/11/2019 15:57
Il presidente chiede anche un'attenzione maggiore dalle istituzioni verso la categoria delle adv - di Annarosa Toso

Dal turismo scolastico all'annoso problema dell'abusivismo, dai regolamenti Iata alle nuove figure professionali, dalle tutele per gli agenti di viaggi alla necessità di un dialogo con le istituzioni, dall'incoming al piano pullman di Roma, si è concluso ieri a bordo della motonave Barcelona di Grimaldi Cruise, il primo congresso organizzato da Fiavet Lazio.

“Siamo stati la prima associazione regionale a organizzare un congresso - ha rimarcato il presidente Ernesto Mazzi -. Congresso, che ha visto la partecipazione di 70 persone tra associati, addetti ai lavori, stampa specializzata. Sono stati trattati argomenti cari agli associati, alcuni momenti sono stati veri e propri corsi di formazione, altri tavoli sono stati di confronto. Vogliamo indicare la rotta ad una categoria che spesso si muove divisa, ma che ha obiettivi comuni. Posso dire che sono soddisfatto dei lavori e della partecipazione qualificata a questo congresso. Il prossimo anno bisseremo l'evento in una cittadina del Lazio e inviteremo a un tavolo un rappresentante di una compagnia low cost. Potrebbe essere Ryanair o un'altra società aerea. Non possiamo trascurare il fatto che le adv si confrontino tutti i giorni con le compagnie low cost”.

Tra gli argomenti trattati dai consiglieri Fiavet Lazio, Marco Zampieri e Fabio Benedetti quelli relativi al piano pullman di Roma che prevede un balzello di 300 euro solo per prelevare una scolaresca in partenza per un viaggio studio. “E' una tassa iniqua e ingiusta che danneggia economicamente le famiglie e arricchisce le amministrazioni cittadine - ha sottolineato Zampieri -. Il turismo scolastico è una risorsa per gli operatori del settore e una opportunità per i giovani di arricchirsi con un viaggio studio”.

Mazzi, che in un paio di occasioni ha lanciato un messaggio a Fiavet Nazionale per aver trascurato problemi di cui successivamente si è fatta carico Fiavet Lazio, ha affermato di non essere litigioso, ma di cercare sempre le soluzioni più vicine alle esigenze degli associati. “E' fondamentale avere più dialogo con le istituzioni, ma anche con le altre regionali. Auspico che alle prossime votazioni per Fiavet Nazionale si arrivi con un solo candidato. Non per poca democrazia, ma perché sarebbe un segnale di unità tra le regionali”.

Il resoconto completo del congresso sul prossimo numero di Guida Viaggi.

Annarosa Toso


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte