EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Crimini informatici: accordo tra Polizia di Stato e Assaeroporti

10/11/2019 10:33
Il protocollo di intesa consentirà agli aeroporti interessati di stipulare accordi bilaterali per la condivisione diretta e immediata di informazioni

È stato siglato a Roma l’accordo tra Polizia di Stato e Assaeroporti per la prevenzione e il contrasto dei crimini informatici che hanno per oggetto i sistemi e i servizi informativi di particolare rilievo per il Paese, quali infrastrutture critiche di interesse nazionale.

La convenzione, firmata dal capo della Polizia-Direttore Generale della Pubblica Sicurezza, Franco Gabrielli, e dal presidente di Assaeroporti, Fabrizio Palenzona, rientra nell’ambito delle direttive impartite dal ministro dell’Interno per il potenziamento dell’attività di prevenzione alla criminalità informatica attraverso la stipula di accordi con gli operatori che forniscono prestazioni essenziali.

Il protocollo di intesa consentirà agli aeroporti interessati di stipulare, con i Compartimenti di Polizia Postale territorialmente competenti, accordi bilaterali per la condivisione diretta e immediata di informazioni relative ai sistemi e ai servizi informativi e telematici critici delle società di gestione aeroportuale.

La Polizia Postale e delle Comunicazioni è quotidianamente impegnata a garantire l’integrità e la funzionalità della rete informatica delle strutture di livello strategico per il Paese attraverso il Centro Nazionale Anticrimine Informatico per la Protezione delle Infrastrutture Critiche, fa presente una nota.

Assaeroporti interagisce con le istituzioni di Governo italiane e comunitarie in rappresentanza dei gestori aeroportuali per assicurare lo sviluppo del settore del trasporto aereo e per contribuire al miglioramento dei livelli di qualità e di sicurezza dei servizi offerti dalle società associate, anche attraverso l’adozione di misure volte a tutelare i sistemi informatici e le reti telematiche.

 

 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte