EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Lombardia: nuovo tool gratuito a supporto degli operatori turistici

16/10/2019 12:12
Ne ha parlato con Guida Viaggi Paolo Baccolo, direttore generale di Explora, la Destination management organization della regione Lombardia e del sistema camerale lombardo

“La piattaforma è gratuita ed è dedicata a tutti gli operatori turistici e ai territori con un nuovo tool rivolto a tutte le strutture ricettive della Regione, con l'obiettivo di aumentare visibilità e promozione”. A parlare Paolo Baccolo, direttore generale di Explora, Destination management organization della regione Lombardia. Il manager ha sottolineato che lo strumento è a disposizione di tutti gli operatori hospitality presenti nell'open data della regione Lombardia (estratto di Turismo 5), nell'area pianifica del sito in-lombardia.it, per la programmazione di un soggiorno in Lombardia.

“La Lombardia è una regione che ha oggi un forte appeal turistico, aldilà della sua storia industriale. E' la prima regione per acquisti, raccogliendo il 55% della spesa totale degli stranieri in Italia. Da qui la necessità di puntare sempre più a un turismo internazionale, incrementando le occasione di business con particolare attenzione alle opportunità b2b e b2c”.

L'obiettivo principale, è quindi lo sviluppo del sistema turistico lombardo, l'aumento della competitività delle imprese turistiche e il miglioramento del posizionamento della regione Lombardia come attrazione turistica. “Un sito internet che funziona con numeri di accesso straordinari, - circa un milione e mezzo di visite all'anno - ma ancora in crescita. Si sceglie una località qualsiasi e si può accedere a qualsiasi informazione e notizie che riguardano la propria ricerca. Sito in cinque lingue dove ci sono le notizie di 1.500 comuni lombardi che raccontano i grandi e anche i piccoli comuni. La piattaforma è stata recentemente implementata – ha rimarcato il manager -. Attraverso questo tool le strutture ricettive lombarde (circa 22mila), potranno gestire autonomamente le informazioni relative alla propria struttura e pubblicarle nel sito in-lombardia.it. Potranno anche personalizzare la propria scheda di presentazione, descriverne l'attività e i servizi, caricare immagini, video ed eventuali traduzioni dei testi in lingua inglese e tedesca. Il sito è il nostro fiore all'occhiello”. a.to.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte