EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Aidit: focus su rispetto della legalità e armonizzazione della normativa

16/10/2019 08:56
Necessario avviare azioni per contrastare la piaga dell’abusivismo

Il rispetto della legalità e l’armonizzazione della normativa a livello nazionale: sono due temi sui quali Aidit, l’associazione italiana distribuzione turistica aderente a Federturismo Confindustria, ha posto l’attenzione in un recente incontro.

Il presidente Aidit Lombardia, Corrado Lupo, ha infatti sottolineato l’urgenza di avviare azioni per contrastare la piaga dell’abusivismo ed assicurare regole chiare ed uniformi sul territorio nazionale. "Il fenomeno dell’abusivismo nel settore delle agenzie di viaggio ha dimensioni importanti - sottolinea l’associazione -. Diverse stime indicano un fatturato generato dalle attività irregolari di diverse centinaia di milioni di euro, con conseguenze sulla qualità e professionalità dei servizi offerti ai consumatori, sulla concorrenza sleale nei confronti degli operatori regolari e, soprattutto, sulla totale assenza di garanzie e tutele in caso di problemi per i viaggiatori che vi si rivolgono".

Gli strumenti esistono, devono essere aggiornati e potenziati, rammenta Aidit. Ne è un esempio infotrav.it, la banca dati sulle agenzie di viaggio “che per poter essere uno strumento davvero efficace dovrebbe poter contare su aggiornamenti molto più veloci da parte di tutte le Regioni e gli enti locali; dovrebbe includere anche informazioni sulla regolare copertura assicurativa Rc ed il Fondo di Garanzia/polizza insolvenza; dovrebbe essere strutturata per consentire la consultazione in tempo reale anche da dispositivi portatili, come ad esempio nel caso della verifica delle coperture Rc auto attraverso l’inserimento della targa di un’auto o moto”.
Anche il ruolo di tutti gli operatori della filiera è importante per il contrasto dell’illegalità, rammenta l’associazione, “e così ad esempio anche quei tour operator che forniscono codici di prenotazione e accesso diretto ai loro sistemi di booking alle agenzie che non rispettano i requisiti di legge dovrebbero cessare di farlo”.

Sul tema dell’armonizzazione della normativa  “dobbiamo dirci con chiarezza – conclude l’associazione - che l’impostazione su base regionale delle competenze in materia di turismo è ormai anacronistica. L’attività legislativa a livello di Unione Europea, nazionale e regionale si è nel tempo stratificata in maniera differenziata nelle diverse regioni, producendo incertezze e confusione in tutte le operazioni. Un sistema di regole certe e chiare è invece uno dei presupposti essenziali per assicurare sviluppo ed è uno dei fattori chiave alla base delle decisioni d’investimento delle imprese. Il nostro Paese non può più permettersi un sistema di regole così complesso, confuso ed oneroso”, conclude Aidit.

 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte