EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Travel management, come cambiano le strategie

04/10/2019 16:52
Per decenni i criteri di scelta sono stati costi ed efficienza; oggi le startup si rivolgono ai dipendenti delle piccole imprese

Le startup di travel management si rivolgono ai dipendenti delle piccole imprese, nella speranza che influenzino la dirigenza. Questa strategia sta funzionando e anche le aziende più grandi stanno iniziando a cambiare il modo in cui progettano le loro politiche di viaggio. 

Per decenni, infatti, le aziende hanno scelto agenzie di travel management basandosi quasi esclusivamente su costi ed efficienza. Queste agenzie, grandi società come American Express Global Business Travel e Carlson Wagonlit Travel, che hanno un'enorme quantità di quote di mercato e intrattengono rapporti commerciali con alcune delle più grandi aziende del mondo, progettano i loro servizi per attirare gli amministratori delle società, ma migliorare l'esperienza effettiva dei viaggi è una priorità piuttosto bassa.

Le stesse agenzie rimarranno probabilmente leader del settore per gli anni a venire, ma ciò non significa che le cose non stiano cambiando in modo significativo. Molte aziende stanno iniziando a vedere l'importanza di rendere i viaggiatori d'affari il più felici possibile e allo stesso tempo i dipendenti stanno iniziando ad aspettarsi di più dai loro datori di lavoro. È qui che arrivano le startup di travel management come TravelBank e NexTravel, creando strumenti che mettono al primo posto il viaggiatore, piuttosto che l'amministratore.

 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte