EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Fruit Viaggi e la strategia dell'operatore in crescita

04/10/2019 08:33
L'aumento di capitale è legato all'esigenza di rafforzare la struttura in vista dello scenario futuro fatto di investimenti, dichiara il direttore generale, Cristian Gabriele

La sua mossa recente è stata quella dell'aumento di capitale. Comunicata attraverso una nota, Fruit Viaggi ha deciso di avviare "un processo di costante patrimonializzazione che supporterà il gruppo al superamento della soglia dei 20 milioni di euro previsti entro il 2020”. Dopo l’approvazione dell’aumento di capitale, ora di 500mila euro, l’azienda si è trasformata in una società per azioni.

L'operazione ha destato interesse e fatto sorgere la curiosità di capire quale potesse essere la motivazione sottesa, forse di acquisizioni in vista? A fronte di un mercato molto veloce, quale quello attuale è lecito pensare a possibili interessi in termini di aggregazioni o ampliamenti. Attualmente non ci sono operazioni in vista ci fa capire Cristian Gabriele, direttore generale di Fruit Viaggi, che riconduce la mossa dell'aumento di capitale all'esigenza di "rafforzare la struttura in vista dello scenario futuro e della crescita - afferma a Guida Viaggi -. Stiamo crescendo molto come prodotto con il concept Fruit Village per famiglie sempre più richiesto dal mercato”.

Sul fronte della programmazione il t.o. riconferma Egitto e Tunisia, “cresceremo come programmazione anche in Italia - fa sapere il manager -. Ad oggi il portfolio dei Fruit Village ne conta nove, con tre in arrivo”. Intanto, si valutano anche nuove destinazioni che si inseriscono nella strategia di ampliamento del portfolio per il t.o. nato con una specializzazione sul Mare Italia e che passo dopo passo si diversifica, abbracciando nuove mete, come è stato per il Mar Rosso e la Tunisia o sul fronte neve inserendo in programmazione un nuovo villaggio, il Fruit Village Pescasseroli du Park. 

Lo scorso anno il t.o. ha lanciato la programmazione Fruit Free, è più un concetto di vacanza giovane, che indirizzato ad un target specifico in termini di anagrafica. A detta del manager sarà oggetto di attenzione e di ampliamento. “Prevede un programma dinamico per una vacanza giovane, appunto, ma che si adatta anche a ospiti di età più grande, con escursioni dinamiche, attenzione a divertimenti ed attività”. Per ora il t.o. è concentrato su questo progetto e non prevede il lancio di nuove linee, forte anche del fatto che il mercato lo sta premiando, come sottolinea il manager. 

L'estate? Ha regalato una consapevolezza in più al mondo del tour operating di casa nostra, non ragionare più solo sulla logica dell'alta stagione, ma soffermarsi sul fatto che "molti sono disposti a viaggiare fuori stagione". Un dato troppo importante per non essere preso in considerazione, che, a detta del manager, dovrà portare a riequilibrare alcuni ragionamenti. Fruit Viaggi lo ha compreso. s.v.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte