EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Welcome: per il 2020 tendenza positiva su numeri positivi

03/10/2019 14:08
La mappa delle mete ha visto un Egitto in grande crescita, una tenuta sull'Italia, la ricerca di nuovi lidi caraibici, la grande ripresa dell'Africa e le buone performance di Oriente, Australia e Stati Uniti

"Un aprile irripetibile". E' andata così quest'anno, con un mese che è stato protagonista di forti incrementi della domanda. Lo conferma anche Welcome Travel, "è stato un risultato sorprendente - commenta Laura Antonioli, responsabile coordinamento vendite Welcome Travel -, venivamo da due anni con una crescita a doppia cifra su tutte le aree leisure e quest'anno lo abbiamo rifatto per la terza volta", commenta la manager.

I risultati dell'estate

Un risultato "trainato dall'Egitto che non si ferma più, i volumi sono tornati a quelli di un tempo". Numeri alla mano, c'era già stato un +100% nel 2018 sul 2017, che si è ripetuto anche nel 2019. Una performance che si è ripercossa "su altre mete dell'area mediterranea", ma che non ha impedito al network di essere comunque soddisfatto.
"Abbiamo tenuto sull'Italia, che era un po' a rischio a seguito delle performance dell'Egitto, ma grazie ad un'offerta ampia e ricca, abbiamo registrato un +3%". Una considerazione sull'Egitto che fa bene al mercato è che nel 2019 "non è stato oggetto di particolari promo, ma si è spinto da solo", certo "il prezzo medio non è quello della Spagna e della Grecia, ma si sta posizionando correttamente", osserva Antonioli. 

Tra le altre mete su cui si sofferma la manager, c'è la Grecia, "che ha tenuto bene, si è notata una leggera sofferenza sulla Spagna, che non ha chiuso positivamente, ma, viste le premesse, siamo comunque soddisfatti". 

I Caraibi sono stati in sofferenza, complici le alghe del Messico, "che non hanno aiutato e non solo loro". Il trend messo in luce dalla manager è che "si cercano nuovi lidi caraibici da esplorare". C'è stata una "grande ripresa dell'Africa, in particolare il Kenya è tornato solido, la Tanzania, il Madagascar, che da anni ha performance positive, pensiamo sempre di essere arrivati a saturazione e invece...". 

Ad andare bene è stato l'Oriente, "anche grazie a mete nuove sul segmento charter - osserva Antonioli -, come Vietnam e Myanmar. Abbiamo poi riscontrato un grande interesse per l'Australia, che celebriamo con le nostre adv con un'iniziativa che faremo a novembre, dove ne porteremo più di una trentina nel Paese". Gli Stati Uniti portano a casa una performance positiva del +10%, "crescono sempre", commenta la manager. 

Che segnali sta dando l'Europa? "Sta andando molto bene la Russia. Sul fronte banca letti e short break abbiamo avuto una chiusura positiva, anche se non a doppia cifra, ma c'è stata una leggera ripresa di quel segmento che l'hanno scorso era negativo". 

Il prodotto crociere

Per quanto riguarda le crociere la manager osserva che si è trattato di "un anno strano, sono partite forti, con una crescita notevole, poi hanno avuto una lieve battuta d'arresto nel loro periodo più specifico, gennaio-febbraio, come presa d'ordini, ma siamo corsi ai ripari, creando un impianto di opportunità per le adv, che ha visto un ritorno in linea con i volumi attesi". Il che si è tradotto concretamente in un +10%, "grazie al grande anticipo di prenotazione - osserva la manager -. E' un fenomeno che continua, c'è prodotto nuovo, sempre diverso, ci sono grandi investimenti da parte delle compagnie per trovare nuove destinazioni".

Le mosse per l'inverno

La winter la si accoglie con "una programmazione intensa sugli Emirati, vanno bene con numeri interessanti per il 2020". Tra i primi segnali per il nuovo anno si ha che crescono bene le vacanze di Natale, ma non i ponti, non supportati da un calendario favorevole, da qui l'idea che i numeri dello scorso aprile saranno difficilmente ripetibili. Ci sono però dei segnali positivi, come comunica l'a.d. Adriano Apicella, "sul 2020 registriamo un +15/20% di andamento a livello di fatturato complessivo, il che dimostra che la domanda non si è fermata, ma che continua in adv. L'inverno parte, quindi. con una tendenza positiva su numeri positivi". s.v.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte