EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Operazione Mauritius con i pacchetti "experience"

26/09/2019 08:56
Si chiama Stars in Paradis, l'idea di Beachcomber, in collaborazione con Alitalia, Alpitour Word, Mauritius Tourism Promotion Authority. Sette chef, per 7 settimane in due strutture della catena, porteranno i loro piatti e la loro cucina

Sette chef, per un totale di 13 stelle Michelin, 7 settimane, dal 2 gennaio al 10 marzo 2020, 2 strutture 5 stelle di Beachcomber, il Paradis e il Dinarobin a Mauritius. Sono questi gli ingredienti di Stars in Paradis. Il gourmet food festival ideato e organizzato da Beachcomber Resorts & Hotels, assieme alla famiglia Cerea, in collaborazione con Alitalia, Alpitour Word, Mauritius Tourism Promotion Authority e la collaborazione del ristorante Da Vittorio, della famiglia Cerea, 3 stelle Michelin, a Brusaporto, che ieri sera ha fatto da location per il lancio dell’evento, alla presenza di un nutrito pubblico. 

I pacchetti experience 

Un evento che vedrà nelle cucine del Paradis e del Dinarobin Beachcomber Golf Resort & Spa, sulla penisola di Le Morne, alternarsi i sette chef stellati (5 italiani e 2 francesi), creando l'incontro tra la cucina italiana, francese e mauriziana.
Il tutto confluirà in pacchetti experience realizzati in esclusiva da Alpitour World in collaborazione con Alitalia, che dal 25 ottobre opererà il volo diretto Roma-Mauritius. Le proposte portano la firma di Viaggidea e di Turisanda.
"E' un'occasione importante - ha sottolineato Pier Ezhaya, direttore divisione tour operating del Gruppo Alpitour -, legata al concetto di partnership, quella che il gruppo ha in esclusiva con Beachcomber (inizierà il 1° novembre con durata tre anni, riguarderà l’intera collezione di hotel sull’isola di Mauritius, ndr), attraverso la quale promuoverà Mauritius e gli alberghi della catena. Ci piace questo evento - ha sottolineato il manager -, realizzato con gli chef che sono artisti. Nel turismo bisogna cercare di differenziarsi, siamo esposti ad una competizione che lavora sul prezzo, mentre il turismo organizzato deve dare una risposta sulla strada della qualità". Il manager fa un passo in più ed osserva che "il lavoro che fanno gli chef è quello che cerchiamo di fare noi oggi sul mercato. E' vero che si può fare da soli", il viaggio così come la preparazione di un piatto, ma "il valore aggiunto è dato dalla capacità di assemblare e secondo noi fa la differenza".

L'evento

Il progetto Stars in Paradis "non si ferma qui - ha sottolineato Sheila Filippi, direttore Italia Beachcomber resort & hotel -. Abbiamo proposto il progetto anche ad altri mercati, come Francia, Uk, Germania e Spagna. Non si ferma solo all'Italia, ma è esteso a tutte le destinazioni dove è presente la catena". Sul fronte dei prodotti che saranno utilizzati per la preparazione dei piatti, saranno quasi tutti locali, fa sapere la manager, ma ci sarà "anche qualche cosa dall'Italia, a Mauritius, infatti, c'è un'importante presenza di prodotti italiani, con chef mauriziani che hanno imparato in Italia a fare la pasta fresca o il gelato". 

Gli obiettivi di Alitalia

Alla base dell'operazione c'è anche un accordo importante con Alitalia su Mauritius. Nicola Bonacchi, vice president leisure sales della compagnia, ha riconfermato la collaborazione in atto tra il vettore e il mondo del tour operating. "Crediamo in Mauritus, una sfida lanciata l'anno scorso, questo è il secondo anno che facciamo la destinazione ed è decisivo per noi. L'accordo con Alpitour e Beachcomber ci aiuterà molto - ha affermato il manager -. L'obiettivo è rivolto al mercato italiano, francese e ad altri mercati importanti con cui collaboriamo assieme a Beachcomber. Ci aspettiamo ottimi risultati e credo che il tutto si possa aprire a nuovi segmenti di mercato che cercano l'esperienza e non solo il mare", ha affermato il manager. Il 25 ottobre parte il volo, fino al 28 marzo, tre volte a settimana, con A330 da 249 posti. L'obiettivo è il 90% di riempimento. I mercati sono quello italiano, francese, inglese, tedesco, ma anche greco e israeliano, oltre che dal mercato russo. 

Dati in crescita per Mauritius

Intanto la destinazione mette a segno risultati lusinghieri dal mercato Italia, grazie anche al volo di Alitalia che ha fatto da traino. Gli arrivi italiani da gennaio ad agosto sono un +13,9%. Guardando nel dettaglio le performance dei singoli mesi si ha che gennaio è cresciuto del 9,3%, febbraio +5,6%, marzo +17,9%, aprile (mese che è stato favorito da diversi ponti) ha messo a segno un +15,1%, maggio (di solito basso come performance dall'Italia) ha visto un +22,2%, giugno +11%, luglio +14,8% e agosto +17,9%. Tra i trend è emerso che la destinazione diventa sempre più appetibile anche per il segmento famiglia, non solo per le coppie, un target che sta crescendo. 

La squadra degli chef

"Proporremo i nostri piatti e uno showcooking, siamo ambasciatori della cucina italiana", è quanto  ha sottolineato lo chef Enrico Cerea, del ristorante Da Vittorio, 3 stelle Michelin, padrone di casa della serata -. Ci confrontiamo con quella francese, siamo la squadra che allieterà la vacanza degli ospiti". Un team formato, oltre che da Cerea, anche da Moreno Cedroni 2 stelle Michelin; Ronan Kervarrec, 2 stelle Michelin; Philippe Mille, 2 stelle Michelin; Antonella Ricci, 1 stella Michelin, Nino di Costanzo, 2 stelle Michelin; Luca Marchini, 1 stella Michelin. s.v.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us