EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Catalogna e Barcellona, trend positivo

17/09/2019 14:11
Crescono gli arrivi italiani e anche la spesa media

Trend positivo per la Catalogna e Barcellona: nel 2018 sono stati 1.199.400 gli arrivi italiani nella regione spagnola. "Il 23% dei turisti che scelgono la Spagna, va in Catalogna - afferma Marta Pitarch, marketing executive Italia & Israel di Catalan Tourist Board -, cioè uno su 4". In crescita la spesa, ha sottolineato la manager: è passata infatti dai 127,80 euro del 2017 ai 136,40 del 2018. "L'Italia si colloca nella top five dei mercati di riferimento - prosegue Pitarch - alle spalle di Francia, Regno Unito, Germania e Usa". Fino a giugno sono stati, invece, 703.300 gli arrivi italiani; quelli internazionali, 8 milioni 900mila, con un incremento del 2,5%. Nota di rilievo per il mercato italiano, che non solo "viaggia fuori stagione, ma è quello che cresce maggiormente".

Diverse le novità previste per il 2020: "Stiamo preparando un gran tour della Catalogna - anticipa la manager - che percorrerà tutta la destinazione. Il 2020, poi, sarà l'anno del turismo sportivo, segmento che promuoveremo. Si segnala il parco nazionale di Aigüestortes, che, collocato a tre ore da Barcellona, è stato designato 'Riserva Starlight' per la qualità del suo cielo notturno e per i livelli di emissione acustica all’interno del parco e dell’area periferica: esistono solo dieci destinazioni del mondo che hanno questo titolo. A Lleida è stato recuperato l'antico quartiere ebraico, la Cuirassa. E' stato inaugurato a Port Aventura il primo dark ride e a giugno nell'area Far West il primo albergo 4 stelle superior. Ci auguriamo, inoltre - sottolinea Pitarch - che l'anno prossimo la Costa Brava sia riconosciuta come Riserva Biosfera Unesco". 

Quanto a Barcellona, sono stati 576.972 i turisti italiani, in crescita del 6,9%. "Si tratta del settimo mercato internazionale - ha evidenziato Olga Sancho Izquierdo, cap de la Unitat de promoció turistica en Mercats Diputació Barcelona -. In aumento la spesa, passata da 248,70 euro del 2017 ai 258,80 del 2018". Tra le novità del 2020 il Barcelona Modernism Pass, per visitare edifici modernisti dentro e fuori Barcellona, la Barcelona  Wine Week, a febbraio, la spinta sullo shopping di prodotti locali, il nuovo spettacolo Messi 10 by Cirque du Soleil e i festival, non i più noti, ma quelli legati a cultura e tradizioni. n.s.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte