EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Il 737 Max potrebbe volare di nuovo, ma solo negli Usa

09/09/2019 15:43
In questo momento ci sono serie discrepanze tra l'autorità americana (la Faa) e l'autorità europea, l'Easa

Il ritorno nei cieli del Boeing 737 Max sembra più vicino. Tuttavia si tratta di un'eventualità che potrebbe limitarsi solo agli Stati Uniti, dato che le autorità di regolamentazione del resto del mondo non sono disposte ad accettare in modo altrettanto positivo i cambiamenti introdotti da Boeing. Di recente la Iata ha espresso preoccupazione per l'impatto che una situazione del genere potrebbe avere tra i suoi partner.

L'ultima parola sulle modifiche spetta, infatti, all'autorità di ogni Paese. Ovviamente, i test vengono eseguiti solo negli Stati Uniti, ma saranno valutati dalle diverse autorità presenti; in questo momento, ci sono serie discrepanze tra l'autorità americana (la Faa) e l'autorità europea, l'Easa.

Boeing ha già terminato le modifiche al suo sistema anti stallo, chiamato Mcas (Maneuvering Characteristics Augmentation System). Tra due o tre settimane inizieranno i test per confermare il funzionamento dell'Mcas e a modificare l'aereo. Non ci sono date per terminare questo processo, ma in pratica si prevede che l'aereo possa volare dall'inizio del 2020.

Tuttavia, i piloti di prova hanno scoperto nei simulatori un nuovo problema con la versione aggiornata del software. Questo problema non sembra preoccupare eccessivamente tanto la Faa, quanto i regolatori non statunitensi, tra cui l'Easa, che sono molto più esigenti su questo tema. Anche la corrispondente agenzia brasiliana non vede chiaramente la situazione e sembra allinearsi con l'Europa.

C'è ancora un altro punto da chiarire: gli Stati Uniti pensano che un addestramento aggiuntivo dei piloti sul simulatore sarà sufficiente, mentre sia il Canada che l'Easa pensano che si debba effettuare il training su aerei reali, il che, come è evidente, ritarderebbe il tutto. Pertanto, al momento è più probabile che il 737 Max inizi a volare prima negli Stati Uniti che nel resto del mondo.

 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte