EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Travel Partners: in arrivo una cordata di imprenditori

19/07/2019 15:25
L'81% di quote già detenute da Arkus sono passate a Federico Lombardi a fine giugno, in attesa dei nuovi soci che stanno finalizzando l'acquisizione. A settembre i dettagli del piano di rilancio

“Siamo in una fase di transito, a settembre potremo illustrare il nostro piano di sviluppo. Una cordata di imprenditori sta finalizzando l’acquisizione”. A parlare in esclusiva a Guida Viaggi è Claudio Asborno, direttore commerciale di Travel Partners, la società con sede a Genova che di recente ha fatto sapere a fornitori e clienti di non essere più parte del Gruppo Arkus.

L’uscita risale a fine giugno, “si tratta di una separazione consensuale – commenta Asborno -. Travel Partners ha un focus specifico sulla tecnologia e la sua necessità è quella di essere supportato da progetti dedicati. Si è dimostrato difficile all’interno di un gruppo molto diversificato”.

In questa fase ad interim “la proprietà dell’81% di quote è passata da Arkus a Federico Lombardi (manager conosciuto nel settore e con una specializzazione nei progetti tecnologici, ndr), in attesa di essere trasferita alla cordata di cui parlavo prima”.

Ma Federico Lombardi non fa sempre capo ad Arkus? “No, è uscito dal gruppo”. A quanto ci risulta, infatti, Lombardi non avrebbe più cariche operative all’interno di Arkus a far data almeno dal maggio scorso, mentre il mese successivo (fine giugno 2019) si è concretizzato il passaggio di quote, quell’81% che lui deterrebbe e che si affianca al restante 19% in capo alla “vecchia socia” e fondatrice di Travel Partners, Cristina Molinari, socia di capitale non del settore.

Il progetto di sviluppo, che darebbe un ruolo attivo e non soltanto finanziario ai nuovi soci, prevede lo sviluppo tecnologico in capo a Travel Partners “su più canali. La piattaforma sarà oggetto di adattamento – commenta ancora Asborno - legato a questa nuova progettualità e diventerà un cuore pulsante all’interno di una realtà più ampia che abbraccerà in modo trasversale diversi canali”.

Per conoscere ulteriori dettagli bisognerà aspettare l’inizio del mese di settembre, quando si conosceranno anche i nomi e i cognomi dei nuovi soci. A Federico Lombardi, ad interim socio, dovrebbe sicuramente restare un ruolo nella progettualità del piano ma non ci è dato sapere se conserverà o meno delle quote di proprietà in azienda.

“Mi preme sottolineare – conclude Asborno – che lo staff di Travel Partners è rimasto invariato e possiamo dire che l’attività prosegue senza interruzioni, “business as usual”. l.d.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte