EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

L’estate Neos: "Difficoltosamente positiva"

17/07/2019 11:32
E' la definizione del trend fatta dal direttore commerciale. Brilla l’Egitto, in tenuta Grecia, Baleari e Canarie, in lieve sofferenza l’Italia. E sullo sfondo la chiusura di Linate, altra sfida della stagione calda

“Un’estate difficoltosamente positiva”: è questa la definizione che Aldo Sarnataro, direttore commerciale di Neos, dà della stagione calda. “Le sfide sono sempre di più”, constata il manager. A partire dal mancato arrivo dei tre B737 Max per le note vicende, previsti per aprile, che ha fatto “ridisegnare la capacità” e allungare la permanenza di alcuni 737, oltre all'inserimento di un 737-800 preso da un altro vettore (quello brandizzato Angry Birds, ndr). Oggi la flotta del vettore conta su sette 737-800, tre 787 Dash 9 più uno in arrivo a settembre e due 767-300.

Ma quali le mete più gettonate? “La destinazione che fa la parte del leone è l’Egitto con Sharm e Marsa che hanno dei moltiplicatori importanti – risponde il manager -. Grecia, Baleari e Canarie mantengono i numeri dello scorso anno, soffre leggermente l’Italia, nella bassa stagione a causa del meteo. Cresciamo sul long haul sul comparto solo volo, grazie anche ai numeri di Eden”. Positive le previsioni: “Il forecast è di un +30% di fatturato”.

Tra le sfide della stagione anche la chiusura di Linate: “Sarà inevitabile il caos per i numeri che verranno travasati su Malpensa. Come “ospiti dell’aeroporto”, oltre a fare pressioni sullo scalo per avere delle garanzie, “faremo presidio sulla zona del check in, cercando di gestirla con tempi il più rapidi possibili e di spingere le persone a oltrepassare i filtri di sicurezza, perché questi saranno il primo collo di bottiglia. La grossa criticità sarà dal punto di vista infrastrutturale: stiamo cercando di avere delle garanzie per quanto riguarda la movimentazione dei bus”. La presenza di Neos su Malpensa è significativa: “Su sette aeroplani due e mezzo, quasi tre volano da Milano, come 737 800. Di 787 ce ne sono due da Milano e uno da Verona e un 767”. La comunicazione preventiva è stata fatta “sia sulle agenzie di viaggi attraverso il tour operating sia sull’utenza finale attraverso il sito, post sui vari canali social e con newsletter dedicate”. n.s.

 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte