EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Visit The Usa punta sulla gastronomia per promuovere le mete emergenti

21/06/2019 15:18
Da Tucson in Arizona, la prima città Unesco della gastronomia americana, a Providence nel Rhode Island, una delle principali protagoniste del movimento “farm-to-table”, “dalla terra alla tavola"

Quest’anno, l’apertura di quattro nuovi Time out market a Miami, Boston, Chicago e New York City porta l’offerta gastronomica degli Stati Uniti a conquistare nuove vette. Così, seguendo questa nuova tendenza, Visit The Usa ha deciso di proporre dieci destinazioni gastronomiche emergenti negli Stati Uniti per conoscere la cultura americana anche attraverso le esperienze autentiche locali. 

La lista include alcune tra le destinazioni food meno conosciute, da Tucson in Arizona, la prima Città Unesco della gastronomia degli Stati Uniti grazie alla presenza della più longeva tradizione di coltivazione agricola del Nord America, a Providence nel Rhode Island, una delle principali protagoniste del movimento “farm-to-table”, ovvero “dalla terra alla tavola".

A Tucson uno dei grandi nomi della cerchia gastronomica locale è Janos Wilder, proprietario di “Downtown Kitchen & Cocktails” e “The Carriage house”, una scuola di cucina e pop-up space per eventi. Providence, la capitale del Rhode Island, è sede di alcuni dei migliori talenti culinari del Paese. Questo grazie, in parte, alla sua ubicazione: sebbene sia lo stato più piccolo degli Stati Uniti, è patria di oltre 1.200 fattorie e 645 km di costa, che lo rendono uno dei principali protagonisti del movimento “farm-to-table” negli Stati Uniti.

New York City è giustamente celebrata come una delle migliori e più variegate capitali culinarie del mondo, ma 350 miglia a nord-ovest si trova Rochester, una delle destinazioni emergenti più entusiasmanti del Paese per i food traveller. Rochester è una città che vanta una grande varietà gastronomica, dalla cucina etiope di “Abyssinia”, ai classici piatti del sud del “Revelry” fino alle proposte fusion di cibo domenicano-americano.

Nel North Carolina c'è Charlotte, qui l’offerta food è molto diversificata, con piatti innovativi e una cucina fusion fiorente: quasi 40 nuovi ristoranti hanno aperto di recente, o apriranno nei prossimi mesi. Le nuove aperture si aggiungono a numerosi bar e ristoranti di altissimo livello dislocati in diversi quartieri.

Chi visita Birmingham, in Alabama, sa ben presto che la città liberale e ricca di verde ha un’ampia selezione di proposte tra cui scegliere, come la cucina nepalese del “Bamboo on 2”, la pasta fatta a mano di “GianMarco's” e il pollo fritto al lemongrass servito fuori dall’“Airstream” a Hotbox.

Quest'anno tutti gli occhi sono puntati sulla città di Sacramento, scelta per essere inclusa nella Michelin Guide California 2019, la prima edizione dedicata all’intero Stato. Mentre moltissimi visitatori amanti della buona cucina considerano Los Angeles e San Francisco come mete gastronomiche di riferimento, anche Sacramento ha molto da offrire: per esempio è la capitale americana ufficiale del food-to-fork, con una ricca produzione e disponibilità di più materie prime di qualsiasi altra città.

Columbus, nello Stato dell'Ohio, è la seconda città più popolosa del Midwest dopo Chicago. In città non si trovano solo proposte raffinate: grazie ai tanti studenti residenti in città, mangiare a Columbus può essere economico e divertente.

Con oltre 250 aperture di ristoranti in città nel 2018 - da birrifici che servono cibo a posti raffinati iper-locali - Denver, in Colorado, sta rapidamente diventando una delle mete foodie più cool degli Stati Uniti. L'anno scorso è stato anche un anno importante per i riconoscimenti, con quattro chef di Denver tra i semi-finalisti ai James Beard Awards 2018, tra cui Alex Seidel di Denver, premiato come Best Chef: Southwest.

A due ore di macchina a nord di Los Angeles si trova una delle destinazioni gastronomiche più eccitanti e in rapida evoluzione della California: Santa Barbara. Qui negli ultimi anni la scena della ristorazione è cambiata: nuovi chef di altissimo livello si sono trasferiti da Los Angeles, San Francisco e Chicago e sono al timone di alcuni dei ristoranti più chiacchierati dello Stato.
Mentre St. Pete / Clearwater è la nuova destinazione balneare sulla costa orientale della Florida, che unisce un magnifico litorale, ottimi ristoranti e un’atmosfera rilassata. Parte del merito va allo chef stellato Michael Mina, autore di “FarmTable”, che ha inserito la città in una mappa culinaria.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte