EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Uvet Travel System e gli atout per le adv

21/05/2019 15:17
Innovazione sul fronte servizi, tecnologia, digital signage, piattaforma di condivisione social, accordi, come quello stretto con Travel Software. E poi le parole chiave e Bebe Vio

Innovazione sul fronte dei servizi, tecnologia, nuovi software, accordi importanti, tutto ciò alimenta il famoso basket che il network Uvet Travel System mette a disposizione delle adv. Il tutto fa parte di un discorso ben definito, di un percorso che la rete sta portando avanti e che ha diviso in tre step, anche in termini di comunicazione. La recente convention Enjoy your life è stata identificata come episodio 3 proprio perchè con questo appuntamento si è conclusa la trilogia di rilancio del network, che ha visto come prime due tappe lo scorso BizTravel Forum e poi i roadshow dal contenuto formativo, come ha spiegato Andrea Gilardi, direttore generale Uvet Travel System. L'obiettivo è stato "rafforzare il concetto di gruppo e della sua autorevolezza, abbiamo recuperato forti posizioni", ha asserito il manager, contento dei risultati ottenuti. Ora che i contenuti sono chiari e la strada è stata tracciata ci si deve concentrare sulle vendite, questo il messaggio lanciato al fronte agenziale. Bisogna portare clienti in adv, come fare? La risposta secondo il manager è racchiusa nel digital.

Gli strumenti

Tra gli strumenti messi a disposizione delle adv ci sono i digital signage, i monitor in fase di consegna, la piattaforma di condivisione social media, "dove le adv possono condividere sulla loro pagina Facebook i contenuti creati dal network, li postiamo come se fossimo una adv della rete", spiega Gilardi. Si tratta di 3 post a settimana su Facebook per "generare like e portare nuovi clienti in adv". Il tutto è offerto ad una cifra che Gilardi definisce "irrisoria" e che tiene a sottolineare in quanto "è opportuno sempre dare un prezzo, seppur basso, perchè regalare è il modo migliore per togliere valore alle cose - afferma -. Bisogna essere nella posizione mentale di dare valore al nostro lavoro", asserisce, volendo motivare così il canale delle adv. 
Terzo strumento proposto è la prima release del motore Cercavacanze, ora si lavora alla seconda. A tal proposito il manager ha invitato le adv a dare un riscontro pratico, concreto, per avere suggerimenti in merito, perchè "là dentro ci sono soldi, pratiche al netto. Si possono guadagnare margini con una vendita fatta bene del prodotto all'interno del Cercavacanze".

L'accordo

Infine gli accordi. La convention è stata l'occasione per presentare il nuovo progetto gestionale per le adv del network, grazie all'accordo tra Uvet e Travel Software, come illustrato dall'a.d. Marco Gozzi, dal palco della convention, dove ha avuto modo di presentare le caratteristiche di Easy a partire dalla sua semplicità d'uso e dalla sua tecnologia, sviluppata nel 2005, dimostrava già di essere avveneristica. Come annunciato da Gozzi, Easy sarà "integrato con tutte le piattaforme Uvet". 

Il messaggio

La convention del network ha avuto come filo conduttore la rappresentazione grafica di Banksy, con un "Enjoy your life" che, giocando un po' con le lettere, abbastanza facilmente si può trasformare da un "Abbi una buona vita" a un ben diverso "Godi delle tue bugie" e questo perchè il talk show, che ha animato la prima giornata, ha voluto concentrarsi sulla verità del sistema turistico italiano, sviscerato da diversi player che hanno raccontato le loro "verità" turistiche sul palco.
E' stata una convention che potremmo definire ricca di contenuti, incentrata più sulle strategie, sulle visioni, sui pensieri e i sogni dei partecipanti. Si è parlato di scenari futuri e attuali, difficoltà imprenditoriali e scelte, fatte o che si faranno. Una convention dall'alto contenuto umano, verrebbe da dire, in alcuni casi con una forte carica emotiva da parte dei partecipanti. Sicuramente è stata molto sentita. Pochi accenni agli aspetti commerciali, quello che doveva essere detto alle adv era già stato enunciato nei precedenti due episodi, appunto. Qui l'intento forse è stato più quello di spronarle ad agire, sempre e comunque.
Le parole chiave dette in convention sono state tante, tutte di spessore, tra "libertà", "indipendenza", "libero arbitrio", ma anche "superare gli ostacoli". Da qui il messaggio finale che il network ha voluto regalare alle adv e a tutti i partecipanti alla convention, con il gran finale, rappresentato dai 45 o forse più minuti di intervista a Bebe Vio, campionessa paralimpica di scherma, salita sul palco per raccontare se stessa. "La vittoria ti fa capire che ce la puoi fare, la sconfitta che ce la potevi fare meglio". Una delle sue frasi dette durante l'intervista. s.v.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte