EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Turismo silver: 77 milioni di presenze nel 2018

20/05/2019 09:50
A dare i numeri la Fipac, Federazione italiana pensionati attività commerciali di Confesercenti, secondo cui il turista over 65 è in genere una persona attiva e in cerca di esperienze

Si potrebbe dire che "silver is the new black", almeno per quel che riguadano i numeri legati al turismo over 65, che macina risultati più che positivi. Secondo infatti un'indagine Fipac, la Federazione italiana pensionati attività commerciali di Confesercenti, nel 2018 le presenze di turisti senior in Italia hanno raggiunto quota 77 milioni. Numeri elevati fa sapere l'associazione, dal momento che in Portogallo, meta tradizionalmente associata a un turismo meno giovane, le presenze totali di turisti di tutte le età superano di poco i 72 milioni, e che fanno del nostro Paese tra le destinazioni più gettonate di'Europa da questo target di viaggiatori.

Secondo l'associazione i senior sono viaggiatori propensi a un turismo più lento, ma anche a vacanze più lunghe, incentrate sulla scoperta del patrimonio culturale - come borghi e città d’arte - e dei prodotti tipici, sul relax e sul benessere fisico. E saper intercettare questo turismo può inoltre aiutare l’allungamento della stagionalità dei territori turistici, visto che gli over 65 possono viaggiare dal mese di aprile o da ottobre, e hanno una spiccata propensione a organizzare la propria vacanza dalle agenzie viaggi.

"Il silver tourism rappresenta un fenomeno di rilievo anche per l’economia. E l’Italia, con le sue potenzialità turistiche e nello specifico, i borghi, le aree termali, le città d’arte e l’enogastronomia ha le potenzialità per candidarsi come sede di riferimento per l’Europa”, ha affermato Sergio Ferrari, presidente della Fipac

Claudio Albonetti,presidente di Assohotel, ha rilanciato invece l'idea dei buoni vacanza per aiutare i meno abbienti: “La vacanza diventa un bene necessario. Per questo bisogna che le istituzioni diano un contributo per aiutare i meno abbienti. Dopo l’estate rilanceremo il progetto dei buoni-vacanza per tre ottimi motivi: aiuta chi non può andare in vacanza; destagionalizza il mercato; favorisce in alcuni territori l’affermazione di una vocazione turistica. In sostanza, il silver tourism rappresenta un fenomeno di rilievo anche per l’economia”.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte