EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Roma, l'obiettivo è conquistare il mercato turistico cinese

15/05/2019 16:50
Comune, aeroporti di Roma e convention bureau, tutti partner di Welcome Chinese, in missione a Shanghai per presentare “Rome, the Italian gateway to your business”

L'obiettivo è chiaro: conquistare il mercato turistico cinese e rafforzare la percezione di Roma quale destinazione ottimamente collegata dalla Cina e porta di accesso all'Italia. Una destinazione sicura, accogliente e attenta alle specifiche necessità del turista cinese, sia business che leisure. Così, l’assessorato al turismo di Roma Capitale, aeroporti di Roma e il convention bureau Roma e Lazio sono partiti in missione corale verso Shanghai in occasione della fiera internazionale del turismo Itb China, la più importante fiera del mercato turistico cinese, sotto l’egida dell’Enit, l’agenzia nazionale turismo italiano.

I partner capitolini, riuniti dalla certificazione Welcome Chinese, sono stati i protagonisti dell’evento “Rome, the italian gateway to your business”, una conferenza rivolta alla stampa e ai principali operatori del settore turistico di tutta la Cina. All’evento hanno partecipato Ettore Sequi, ambasciatore Italiano nella Repubblica Popolare cinese, il ministro del turismo, Gian Marco Centinaio, il presidente di Enit Giorgio Palmucci, l’assessore allo sviluppo economico, turismo e lavoro di Roma Capitale Carlo Cafarotti, il vice presidente del convention bureau Roma e Lazio Stefano Fiori e una delegazione di aeroporti di Roma guidata dal Ceo Ugo De Carolis. 

Per Gian Marco Centinaio la Cina rappresenta il più grande mercato del turismo sia in termini di spesa che di numero di viaggi verso l’estero. "Per noi italiani, intercettare sempre maggiori flussi di turisti cinesi consapevoli è la sfida che vogliamo raccogliere. In quest’ottica, nei rapporti con la Cina, l’Italia rappresenta un punto di eccellenza in Europa, grazie all’attrattività della città di Roma e al traffico turistico e business generato dall’aeroporto Leonardo Da Vinci. Il nostro impegno verterà nel potenziamento di questo particolare segmento turistico, volto ad aumentare le opportunità di accrescere la permanenza dei turisti cinesi, spesso giovani, ipertecnologici, curiosi e big spender che considerano l'Italia una vera meta dei sogni. L’obiettivo è di promuovere il mercato italiano ai viaggiatori cinesi e rendere ancora più appetibile il nostro Paese come meta di vacanza".

Per Carlo Cafarotti, assessore allo sviluppo economico, turismo e lavoro di Roma Capitale, l’intensificarsi dei rapporti Italia-Cina è strategico per la promozione di Roma come destinazione turistica, soprattutto dopo il recente ottenimento della certificazione Welcome Chinese per il Colosseo e il suo sistema di guide turistiche: “Lo scambio tra Italia e Cina è sempre più frequente, e passa attraverso il viaggio, l’esperienza ‘emozionale’ che un Paese fa dell’altro".

“Roma è considerata una delle città più sicure a livello internazionale ed è da sempre una della più desiderate al mondo. In più, oggi è sempre più facile da raggiungere dalla Cina, con diverse compagnie in arrivo con volo diretto dalle maggiori città cinesi. Si trova al centro del Mediterraneo e per questo è sempre stata fulcro di attività e di scambi. Oggi siamo qui per approfondire un rapporto di conoscenza con il mondo Mice cinese in quanto, come convention bureau Roma e Lazio, riteniamo che solo attraverso la condivisione, la cooperazione e il networking si possano aprire le porte dello sviluppo", ha specificato Stefano Fiori, vicepresidente di convention bureau Roma e Lazio. 

Per attrarre il turismo cinese è fondamentale il ruolo da leader europeo che aeroporti di Roma e in particolare l’aeroporto Leonardo Da Vinci giocano nei collegamenti con la Cina. Con dodici città della Greater China direttamente collegate, lo scalo Leonardo da Vinci, si conferma tra i leader in Europa per numero di destinazioni servite e di vettori attivi. Per il 2019 si prevede un boom di passeggeri da e per la Cina con un incremento del traffico del 20% rispetto al 2018 e il superamento della soglia dei 900mila passeggeri entro la fine dell’anno.

Il legame tra Roma e la Cina, infatti, è sempre più stretto grazie ai nuovi collegamenti diretti con Hangzhou, Shenzhen e Chengdu, che tra poche settimane saranno attivati dall'aeroporto Leonardo da Vinci, il primo scalo al mondo a essere stato ufficialmente accreditato come “Welcome Chinese Airport”, tanto da raggiungere nel 2018 il livello “Platinum”, a cui si aggiunge il  “Chinese Tourist Welcome Award”, rilasciato ad aeroporti di Roma dal China outbound tourism research institute. .

E lo scalo si prepara ad accogliere questa ondata di turisti cinesi mettendo in campo facilities come segnaletica in lingua, acqua calda gratuita presso tutti i bar e ristoranti dello scalo, creazione di un sito web e dell’app Rome airports in cinese, apertura di un official account Wechat, possibilità di pagamento con UnionPay, Alipay e WeChat Pay e l’avvio di un miniprogram click & collect di prodotti duty free nell’account WeChat Adr.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte