EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Ue, 4 miliardi per le infrastrutture in 10 Stati membri

03/04/2019 09:00
Mobilità, trasporti, sistemi portuali e non solo: sono 25 i progetti finanziati. Per l'Italia arrivano 358 milioni di euro per la Circumetnea catanese

Quattro miliardi di euro di fondi Ue per 25 grandi progetti infrastrutturali in 10 Stati membri, Italia compresa. E’ questa l’iniziativa della Commissione europea, che prevede investimenti in  Bulgaria, Repubblica ceca, Germania, Grecia, Ungheria, Italia, Malta, Polonia, Portogallo e Romania in settori quali trasporti, salute, ricerca, ambiente ed energia. L'investimento complessivo in questi progetti, contando anche il cofinanziamento nazionale, è pari a 8 miliardi di euro.

Quanto all’Italia, un contributo di oltre 358 milioni di euro di fondi Ue sarà destinato all'ampliamento della linea ferroviaria Circumetnea operativa a Catania, con otto nuove stazioni e nuovo materiale rotabile. Il progetto contribuirà a ridurre la congestione del traffico sulla rete stradale e promuoverà la mobilità pulita nella regione.

Analoghi interventi sui trasporti interessano Repubblica Ceca (ammodernamento del corridoio ferroviario tra Praga e Plzen e strada tra Nebory e Bystrice), Ungheria (ammodernamento del tratto sud della tangenziale di Budapest), Polonia (porti di Danzica e Gdynia, ferrovia metropolitana di Stettino, superstrade), Portogallo (ammodernamento del tratto Ovar-Gaia della linea ferroviaria del Nord) e Romania (ammodernamento della circonvallazione di Bucarest).

"Questi 25 progetti - ha spiegato la commissaria europea per le Politiche regionali Corina Cretu - rappresentano altrettanti esempi di come l'Ue sia impegnata a migliorare la vita quotidiana dei suoi cittadini: da un'acqua potabile di migliore qualità a trasporti ferroviari più veloci e ad ospedali moderni. Nel periodo di bilancio in corso si deve a me l'adozione di 258 grandi progetti infrastrutturali per un valore di 32 miliardi di euro di fondi Ue. Si tratta di progetti che, in un certo senso, sono ambasciatori della politica di coesione e ciascuno di essi è per me fonte di orgoglio."
 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte