EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Sergio Testi: "Le normative in adv hanno unito il comparto"

05/03/2019 08:56
"Siamo una azienda di servizi e siamo persone e tecnologia. Veniamo da due anni di mercato che cresce e di adv che si riducono", dice il manager

Il susseguirsi di novità a livello di normative che ha interessato il settore turistico ha unito o diviso il comparto? Sergio Testi, direttore generale Gattinoni MdV, non esita ad affermare che "ha unito, è un problema di tutti, il concetto è noi. Siamo una azienda di servizi e siamo persone e tecnologia. Veniamo da due anni di mercato che cresce e di adv che si riducono da 12mila a 8mila il che vuol dire punti vendita più qualificati, più preparati e specializzati".

Non solo ha unito, "dovrà unire - ribadisce il manager intervenuto alla recente edizione del Marsupio Day - la complessità farà sì che produzione e distribuzione dovranno viaggiare più insieme e più vicino”.

Cosa serve? “Un gestionale completo che possa aiutare - afferma il manager -. Se da un lato le adv non possono più non far firmare la documentazione, dall'altro non possono nemmeno passare il tempo a fare gli amministratori". 

Il Gruppo Gattinoni ha al suo attivo 29 adv di proprietà e oltre 60 Black, cioè adv affiliate con gestione centralizzata dell'amministrazione. "E' una cosa che può dare fastidio - riconosce il manager - alle adv appartenenti al network in quanto possono pensare che la rete faccia i loro interessi, invece porta la centrale del network ad essere più sensibile alle vere problematiche, ad avere delle modalità che permettono di semplificare il lavoro. Abbiamo fatto una battaglia importante contro l'online per valorizzare il nostro mondo, diffondendo il concetto che si può acquistare in adv allo stesso prezzo, ma con maggiori garanzie - afferma Testi -. Il cliente lo deve percepire". Da qui la necessità di "avere sempre di più attività di formazione". E ai webinar, secondo il manager, devono partecipare anche gli operatori, il tutto per avere una "squadra che vede produzione e distribuzione unite". E così si torna al concetto di partenza. 

Dal canto suo Gattinoni ha cercato d differenziarsi sulla specializzazione e sul prodotto, "non una realtà di filiera, ma indipendente, per offrire alle adv maggiore visibilità e maggiori quote di mercato - spiega il manager a Guida Viaggi -, perseguendo una continua innovazione ed implementazione dei servizi del network. Il gruppo di acquisto è difficile che potrà rimanere sul mercato, resterà qualora caratterizzerà il punto vendita e l'offerta, che è la strategia di Gattinoni con quella di Marsupio". Per fare "bingo" servono "più innovazione, tecnologia, servizi e prodotti diversi". s.v.

 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte