EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Un altro fallimento: stavolta tocca a FlyBmi

18/02/2019 09:43
Il vettore britannico cessa tutte le operazioni di volo. In Italia volava solo su Bergamo, collegandola con Monaco di Baviera in codeshare con Lufthansa

Un altro fallimento nei cieli d’Europa. Stavolta, dopo il recente stop di Germania, è toccato a FlyBmi, marchio con il quale è più conosciuta British Midland Regional Limited, chiamarsi fuori. La piccola compagnia, che collegava la Gran Bretagna con 25 città europee con voli regionali, ha annunciato sabato sera la cessazione immediata dei voli.

Flybmi ha motivato la decisione con i costi del carburante e le emissioni di anidride carbonica. “Quest’ultimo elemento deriva dalla recente decisione dell’Ue di escludere le aviolinee del Regno Unito dalla piena partecipazione al sistema di scambio delle emissioni”. Inoltre ha pesato l'incertezza creata dalla Brexit sul futuro delle aviolinee basate in Uk.

In Ialia, la compagnia volava solo su Bergamo, collegandola . in codeshare con Lufthansa – con Monaco di Baviera. Tra gli altri accordi commerciali per la condivisione del codice di volo, FlyBmi vantava collaborazioni con Brussels, Air Dolomiti, Turkish Airlines, Air France, Loganair. Il vettore conta 376 dipendenti tra Gran Bretagna, Germania, Svezia e Belgio e una flotta di 17 aerei. Ha trasportato 522.000 passeggeri nel 2018.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte