EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Il turismo d’argento vale oro: target alto spendente e in continua crescita

11/02/2019 18:00
Il valore del silver tourism in Europa passa da 204 miliardi di euro nel 2010 a una previsione di 548 miliardi nel 2030

Saranno oltre 140 milioni i turisti over 60 in Europa nel 2030 (erano 41,9 milioni nel 2010), con una capacità di spesa annua di 3.800 euro, ben 1250 in più rispetto ai turisti tra i 35 e i 54 anni. Il cosiddetto “turismo d’argento” sta diventando un mercato sempre più appetibile, nei confronti del quale gli operatori sono disposti ad investire. Il valore del silver tourism in Europa passa da 204 miliardi di euro nel 2010 a una previsione di 548 miliardi nel 2030, con un incremento del 169%.

“Un dato al quale è fortemente connessa la silver economy –spiega Giuseppe Giaccardi, fondatore dello Studio Giaccardi & Associati - la cui spesa nel 2016 si attestava su 8mila miliardi di euro che raggiungeranno i 12mila nel 2020”. Anche le prospettive sull’età media della popolazione tra il 2030 e il 2060 vanno in questa direzione: nel 2047 il numero di over 65 per la prima volta supererà i bambini under 5 e nel 2060 un cittadino su tre avrà più di 65 anni. Ma quale sarà, nel 2030, il profilo dei viaggiatori over 60 in Europa? “61,5 milioni proverranno proprio da Paesi europei, 27,3 milioni dal Nord America, 20,4 milioni dal Sud America e ben 140,3 milioni dall’Asia - aggiunge Giaccardi -. Sono turisti che nel 59% dei casi vogliono scoprire nuove culture, per il 45% godersi il relax e per il 40% stare in compagnia. Aumenta anche, rispetto alla media, la durata del viaggio: dalle 3 alle 5 notti nel 30% dei casi, da 5 a 7 per il 28% e più di 7 notti per il 22%”.

Tra i prodotti turistici più ricercati il mare (59%), città d’arte (50%), montagna (47%) e borghi (45%). Silver non è, però, sinonimo di antiquato infatti la ricerca condotta da Giaccardi rileva che quasi il 64% dei viaggiatori utilizza abitualmente internet, privilegiando soprattutto il pc (81%), bene il mobile (55%). Anche Robintur si sta focalizzando sul segmento silver viste le potenzialità di questo mercato. “Abbiamo sei uffici gruppi e questo target la fa da padrone rappresentando il 70% dell’attività – afferma Claudio Passuti, direttore generale Robintur Travel Group -. C’è un maggiore interesse verso i tour a carattere culturale o enogastronomico sia in Italia, magari in giornata, o in Europa fino a 4 giorni. Registriamo poi due milioni di soggiorni improntati esclusivamente al relax”.

Il turismo d’argento è il core business anche per il t.o. specializzato Giocamondo Anni D’Argento, “abbiamo semplicemente risposto alla crescente domanda – spiega l’hr director Raffaella D’Annibale -; per questa tipologia di viaggiatori è fondamentale avere un coordinatore in loco, uno staff medico e un operatore per  attività ludiche o d’intrattenimento. La motivazione del viaggio è un interesse comune da condividere e che si può dividere in due segmenti: dai 75 agli 80 anni il relax, mentre dai 65 ai 75 anni la vacanza dinamica”. s.f.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte