EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Aica: Festività tra luci ed ombre per gli hotel italiani

21/12/2018 11:50
I dati di Confindustria Alberghi: Natale in calo, la ripresa arriva per Capodanno. Fiacca anche l'Epifania, a causa del calendario sfavorevole

Uno scenario tra luci ed ombre per l’hotellerie italiana. E’ questa l’analisi per le imminenti festività natalizie di Aica Confindustria Alberghi, che in uno studio ha evidenziato un trend negativo sulle prenotazioni per Natale (tra il -2% e il -3 % per la clientela italiana e un -3% per gli stranieri) seguito da un’impennata per Capodanno (tra il +3% e il +4% per gli italiani e +3% per gli stranieri) e un’Epifania con trend negativo dovuto, in questo caso specifico, ad un calendario 2019 sfavorevole.

“La montagna – spiega Aica in una nota - si conferma tra le destinazioni preferite per festeggiare il nuovo anno. Neve, scenari naturali mozzafiato, mercatini e ottima cucina saranno da richiamo sia per la clientela nazionale che per quella straniera (+2% in media l’aumento delle prenotazioni nelle località montane alpine del Trentino, Veneto e Lombardia)”.

Quanto alle singole città, Milano segna risultati migliori della media sia per quanto riguarda il Natale (+2% per gli italiani e +3% per gli stranieri) che il Capodanno (+3% per gli italiani e +4% per gli stranieri), Bologna e Torino sono stabili e con un lieve aumento del prezzo medio della vendita delle camere, mentre Roma continua a richiamare clientela internazionale che registrerà a Capodanno il picco più alto (+2% le prenotazioni). Venezia festeggerà San Silvestro con un aumento delle prenotazioni, che però non compenserà le flessioni di Natale e dell’Epifania (-0,5% la flessione delle prenotazioni per l’intero periodo Natale 2018-Epifania 2019).

Negativi i trend delle prenotazioni a Firenze (-2% di prenotazioni da parte della clientela nazionale e -1% per quella straniera) e a Genova, con un calo di domanda turistica compresa tra il -2% e il -3%.
 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte