EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Boscolo e la filosofia del catalogo cartaceo

10/12/2018 17:02
In distribuzione da oggi alle adv le 4 brochure dell'operatore, frutto di un restyling anche grafico, che porta innovazione, ma nel rispetto del proprio stile

Circa 500mila copie totali, per un investimento complessivo (tra produzione, realizzazione e distribuzione) vicino al "milione di euro". Una cifra importante quella che Boscolo ha investito per le brochure cartacee. Strumento in cui dimostra di credere fortemente e che da oggi saranno in distribuzione alle adv.

Si tratta di un poker di 4 cataloghi, di cui 2 conferme che sono il catalogo Europa e il catalogo Mondo, più 2 speciali, che riprendono alcuni contenuti dei cataloghi classici, ma inserendoli in un contesto più ampio, dove le proposte sono state approfondite ed anche arricchite. Uno speciale è dedicato a Marocco, Giordania, Egitto e Medio Oriente, l'altro a Scandinavia, Russia, Repubbliche Baltiche.

Ciò che balza all'occhio è la scelta grafica delle copertine, con la presenza di alcuni elementi che poi si ritrovano anche all'interno della brochure e nei materiali che saranno distribuiti alle adv. "Solitamente siamo abituati a vedere le copertine dei cataloghi che rappresentano una destinazione, noi abbiamo deciso di ingaggiare una artista, Kristjana S. Williams, che le ha disegnate per noi tra atmosfere esotiche, floreali e animali. E' una artista famosa, che ha disegnato le copertine dei Coldplay", ha spiegato oggi in conferenza stampa a Milano, Salvatore Sicuso, direttore vendite trade di Boscolo.

Una scelta particolare quella messa in atto dall'operatore, che dimostra di dare valore allo strumento cartaceo, facendo una scelta originale, che si combina con il suo stile grafico. "Il catalogo è frutto di uno studio e di un restyling dei contenuti e a livello grafico. I cataloghi sono in distribuzione da oggi - fa presente Sicuso -, vedremo cosa ci racconteranno le adv".

E' stato fatto anche un piccolo restyling figlio dei tempi, ossia in linea con la nuova normativa, il che ha portato ad indicare alcune informazioni come per esempio il numero minimo e massimo dei partecipanti, "il tutto all'insegna di un'ulteriore chiarezza sui contenuti in termini di servizi offerti o sui singoli programmi", sottolinea Domenico Cocozza, responsabile prodotto Viaggi. I cataloghi hanno validità annuale. "Per la loro realizzazione ci hanno lavorato 12 persone, richiedono sei giri di bozze", aggiunge il manager per dare un ordine di grandezza dell'impegno richiesto, suddiviso in varie fasi. Per esempio "a settembre si decidono i progetti che saranno pubblicati e la loro vendibilità, sulla base dei dati di mercato. Un'altra fase impegnativa è legata alla chiusura del listino, che dura tre settimane". 

Per quanto riguarda il pricing, tiene conto "dei costi di feederaggio che sono differenti e delle variabili del caso. E' un preziario puntuale, non è un catalogo da generalisti", afferma Sicuso. Il punto su cui il manager pone l'accento è proprio questo, "il nostro è un prodotto complesso, dall'alto valore aggiunto, fatto da specialisti di destinazione". s.v.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte