EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Nuove strategie in epoca di globalizzazione: le imprese guardano al futuro

27/11/2018 08:33
Questo il tema al centro di un seminario che analizza le istanze del mondo imprenditoriale

“Da industriali ci siamo accorti che la cultura serve anche per la valorizzazione, non solo per la tutela, e abbiamo declinato questa valorizzazione come parte dell’offerta, bisogna continuare in questa direzione”. Saluta con questa riflessione Luigi Abete, presidente di Civita Cultura Holding, gli ospiti del seminario ‘Dal Locale al Globale: Innovazioni, Tendenze e Strategie nel Turismo’ organizzato dall’associazione Civita.

Secondo l’Organizzazione Mondiale del Turismo gli arrivi internazionali nel mondo sono cresciuti ininterrottamente, passando da 25 milioni nel 1950 a 1,3 miliardi nel 2017. In questo quadro è cambiato il turismo stesso sviluppando sempre nuovi segmentati di mercato e le previsioni confermano che nel 2030 gli arrivi internazionali giungeranno a 1,8 miliardi di turisti. In questo quadro l’Italia risulta essere la meta prediletta come aspirazione di viaggio e occupare il quinto posto come destinazione, ma è colpita inevitabilmente dal fenomeno della globalizzazione.

Nel seminario, quindi, si cerca di comprendere se le strategie dell’attuale Piano Nazionale del Turismo sono adeguate alla nuova realtà. L’analisi cerca di dare un indirizzo per le politiche nazionali atte a fornire supporti operativi per accelerare lo sviluppo internazionale dell’Italia come destinazione turistica.

Bernabò Bocca, presidente di Federalberghi, ha posto come obiettivi principali per il futuro le regole e la formazione. “E’ necessario che oggi gli alberghi si dotino di esperti di marketing digitale, bisogna quindi formare i giovani in questa direzione”.

Ha quindi insistito sulla necessità delle sanzioni del sommerso e sull’equiparazione delle regole. “Il decreto sicurezza che dovrebbe essere approvato questa settimana ha per noi una norma importantissima che obbliga a denunciare gli alloggiati, quindi ne avremo beneficio noi come albergatori ma anche la comunità”. l.s.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us